La Spezia, 41enne incendia la fontana di Basaldella per festeggiare Capodanno. Subito preso


La Spezia, un 41enne del posto ha dato fuoco alla fontana di Basaldella per festeggiare il Capodanno. Subito preso, è accusato di danneggiamento aggravato.

Non ha trovato miglior modo per festeggiare il 2021: alla Spezia, durante il pomeriggio del 31 dicembre, un quarantunenne del posto ha incendiato la Fontana delle voci di piazza Brin, opera del 1956 di uno dei più importanti scultori italiani del Novecento, Mirko Basaldella (Udine, 1910 - Cambridge, 1969). L’uomo ha versato liquido infiammabile nell’acqua della fontana, appiccando poi il fuoco: sulla superficie dell’acqua sono quindi divampate le fiamme, che l’uomo ha osservato per alcuni momenti prima di allontanarsi.

L’altezza delle fiamme ha però subito attirato l’attenzione degli abitanti della piazza che hanno avvertito i carabinieri: grazie alle telecamere di sorveglianza di piazza Brin è stato possibile risalire immediatamente all’autore del gesto, uno spezzino già noto alle forze dell’ordine. Subito preso, è stato portato in caserma dove ha affermato di aver dato fuoco alla fontana di Basaldella per festeggiare la fine del 2020. Adesso l’uomo è accusato di danneggiamento aggravato. Al momento sono in corso le stime dei danni che il quarantunenne ha procurato all’opera.

La fontana di Basaldella, probabilmente la più importante tra quelle realizzate alla Spezia dal Novecento in avanti, consiste di una vasca sulla quale si eleva un totem, alto sette metri e mezzo e rivestito a mosaico in pasta vitrea, che rappresenta le voci del mare poco distante.

Nell’immagine: a sinistra, la Fontana delle voci (ph. Credit Lazzarotti Restauri), a destra l’immagine della telecamera di sorveglianza che mostra l’incendio della fontana.

La Spezia, 41enne incendia la fontana di Basaldella per festeggiare Capodanno. Subito preso
La Spezia, 41enne incendia la fontana di Basaldella per festeggiare Capodanno. Subito preso


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma