Lavori alla facciata del Corridoio Vasariano e controlli ogni due mesi per due anni


Saranno effettuati lavori di rifacimento e di consolidamento della facciata del Corridoio e saranno compiuti controlli di monitoraggio ogni due mesi per due anni.

Da lunedì a giovedì prossimo, durante la notte, tecnici delle Gallerie degli Uffizi svolgeranno interventi di rifacimento e di consolidamento dell’intonaco delle pareti esterne del “cavalcavia aereo” del Corridoio Vasariano sopra lungarno Maria Luisa de’ Medici. I lavori alla facciata del Corridoio Vasariano si terranno in orario continuato dalle 21.30 alle 4.30 del mattino, rendendo necessaria la chiusura del tratto stradale interessato. 

Durante le prime due notti verranno effettuati controlli per quanto riguarda lo stato di conservazione di tutti gli intonaci del cavalcavia per ripristinarele parti deteriorate; la notte successiva verranno imbiancate le facciate, mentre la quarta notte verranno posizionati all’interno della muratura ventiquattro sensori per monitorare gli eventuali micromovimenti interni. I controlli, svolti da specialisti, verranno compiuti ogni due mesi, per due anni.

"Questa parte dell’edificio è la più esposta al traffico, ed è nostro dovere trattarla con la massima cura. Non è solo una questione di decoro estetico degli intonaci, ma di saggiare la solidità del paramento murario. Non dimentichiamo che gli Uffizi e il Corridoio Vasariano sono stati costruiti quasi mezzo millennio fa: sono strutture antichissime e fragili, e le vibrazioni causate dal passaggio dei mezzi pesanti e delle auto sono traumi costanti. È nostro dovere tutelare la struttura oltre che l’aspetto esterno di questo spettacolare monumento architettonico” ha dichiarato il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt.

Lavori alla facciata del Corridoio Vasariano e controlli ogni due mesi per due anni
Lavori alla facciata del Corridoio Vasariano e controlli ogni due mesi per due anni


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


World Pesto Day, Genova chiede che il pesto venga riconosciuto patrimonio UNESCO
World Pesto Day, Genova chiede che il pesto venga riconosciuto patrimonio UNESCO
Il Consiglio Superiore dei Beni Culturali solidale col Museo Egizio per gli attacchi contro “Fortunato chi parla arabo”
Il Consiglio Superiore dei Beni Culturali solidale col Museo Egizio per gli attacchi contro “Fortunato chi parla arabo”
Colosseo, denunciato turista diciassettenne che stacca un frammento come souvenir
Colosseo, denunciato turista diciassettenne che stacca un frammento come souvenir
Addio all'artista Hidetoshi Nagasawa, giapponese ma italiano d'adozione
Addio all'artista Hidetoshi Nagasawa, giapponese ma italiano d'adozione
Selinunte, incendio al parco archeologico, secondo quotidiano locale interessate anche le rovine
Selinunte, incendio al parco archeologico, secondo quotidiano locale interessate anche le rovine
Umbria, il Comune di Giano vuole sgomberare l'importante centro culturale di Frigolandia
Umbria, il Comune di Giano vuole sgomberare l'importante centro culturale di Frigolandia