Ministro della Cultura 5 Stelle: Settis e gli altri che avrebbero rifiutato l'offerta di Di Maio


La Stampa rivela i nomi delle personalità della cultura che avrebbero rifiutato di fare il ministro dei beni culturali in un ipoetico governo del Movimento 5 Stelle.

Secondo le indiscrezioni riportate oggi dal quotidiano La Stampa, sarebbe lunga la lista delle personalità della cultura che hanno rifiutato la proposta di entrare a far parte di un ipotetico governo targato Movimento 5 Stelle. Nelle ultime ore il leader del movimento, Luigi Di Maio, ha cominciato a presentare la lista dei suoi ministri, nel caso in cui il movimento dovesse vincere le elezioni del 4 marzo e andare al governo: manca però ancora il nome di chi s’occuperà dei beni e delle attività culturali.

Il quotidiano torinese ha però pubblicato una lista di nomi che avrebbero rifiutato l’offerta di Di Maio: da Salvatore Settis, archeologo, ex direttore della Scuola Normale di Pisa e membro del consiglio di presidenza di Libertà e Giustizia, a Christian Greco, attuale direttore del Museo Egizio di Torino, passando per Maria Pia Guermandi, archeologa, responsabile dell’Istituto Beni Culturali dell’Emilia Romagna per i progetti europei. La Stampa rivela che anche lo storico dell’arte Tomaso Montanari sarebbe stato contattato da Di Maio e avrebbe offerto la propria disponibilità, “chiedendo però garanzie su intangibilità della Costituzione, alleanze e autonomia personale in materie sensibili come l’immigrazione”. Montanari, tuttavia, non avrebbe ricevuto risposte dal Movimento, e Huffington Post riporta che lo studioso avrebbe poi deciso di declinare l’invito.

Immagine: Luigi Di Maio. Ph. Credit

Ministro della Cultura 5 Stelle: Settis e gli altri che avrebbero rifiutato l'offerta di Di Maio
Ministro della Cultura 5 Stelle: Settis e gli altri che avrebbero rifiutato l'offerta di Di Maio


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER