Il Comune di Napoli ha lanciato una call per realizzare un monumento a Maradona


Napoli, il Comune lancia una call internazionale per realizzare un monumento a Maradona, per omaggiare il campione argentino che ’ha contribuito concretamente al riscatto dei deboli e della gente comune’.

Napoli avrà un monumento a Diego Armando Maradona, commissionato dal Comune. Lo scorso 29 gennaio, il Comune di Napoli ha infatti lanciato una call internazionale per individuare l’artista che si occuperà della realizzazione della scultura in memoria del numero 10 del Napoli, scomparso lo scorso 25 novembre. Per l’amministrazione partenopea si tratta di “interpretare i sentimenti di amicizia e gratitudine dell’intera comunità verso il cittadino onorario Diego Armando Maradona”: per questo, il Comune “intende realizzare una scultura che rappresenti il campione sportico”.

L’avviso è dunque finalizzato alla ricerca di proposte aperta a tutti coloro che vogliano cimentarsi nella realizzazione di un monumento a Maradona, che sarà posizionato nei pressi dello Stadio San Paolo di Napoli, ribattezzato “Stadio Diego Armando Maradona” in seguito alla scomparsa del fuoriclasse argentino.

“Maradona”, si legge ancora nell’avviso, “ha lanciato un segno indelebile a Napoli, dove la sua immagine è presente e viva in ogni angolo della Città. Un amore da sempre corrisposto anche dal campione, divenuto cittadino onorario di Napoli nel 2017. Proprio interpretando i sentimenti del popolo napoletano, all’indomani della sua morte, la Città ha voluto intitolargli lo stadio di Fuorigrotta [...]. Al fine di completare l’omaggio al campione, che oltre a essere un virtuoso del calcio ha contribuito concretamente al riscatto dei deboli e della gente comune, non solo regalando vittorie sportive alla Città, ma impegnandosi nell’aiuto benefico nei confronti dei più bisognosi, l’Amministrazione comunale ha deciso di completare la dedica dello Stadio con la realizzazione e collocazione di un’opera d’arte di tipo permanente in una delle aree attigue al predetto impianto sportivo”.

La statua potrò essere progettata in piena libertà stilistica e con qualsiasi materiale, purché sia trasportabile e sia idonea all’esposizione in ambienti esterni. L’artista dovrà anche assicurare che l’opera non trascuri i rapporti con il contesto architettonico, indicando le modalità di interazione tra opera d’arte e spazio urbano nel quale si dovrà inserire. L’artista, oltre a fornire il progetto creativo, dovrà allegare una scheda del manufatto con le specifiche sul piano di manutenzione e conservazione. La call è rivolta a tutti gli artisti, sia singoli che riuniti in gruppo. Il termine è il 28 febbraio, l’avviso si può scaricare dal sito del Comune di Napoli: vedremo se dunque Napoli avrà il suo monumento a Maradona.

Il Comune di Napoli ha lanciato una call per realizzare un monumento a Maradona
Il Comune di Napoli ha lanciato una call per realizzare un monumento a Maradona


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Centro Pecci di Prato, licenziata la direttrice Cristiana Perrella. Che medita le vie legali
Centro Pecci di Prato, licenziata la direttrice Cristiana Perrella. Che medita le vie legali
L'antico borgo di Curon rivive in un videogioco sulla memoria storica
L'antico borgo di Curon rivive in un videogioco sulla memoria storica
Pompei, recuperati sei preziosi frammenti di affreschi rubati tempo fa
Pompei, recuperati sei preziosi frammenti di affreschi rubati tempo fa
Pompei, scoperto un grande affresco con due gladiatori
Pompei, scoperto un grande affresco con due gladiatori
Collezionista acquista una semplice teiera che si rivela essere un pezzo d'antiquariato di grande valore
Collezionista acquista una semplice teiera che si rivela essere un pezzo d'antiquariato di grande valore
Il Grande Fratello sfratta la cultura: il “Viaggio” di Cesare Bocci rinviato per far spazio al GF Vip
Il Grande Fratello sfratta la cultura: il “Viaggio” di Cesare Bocci rinviato per far spazio al GF Vip