Nessuna copertura sull'Arena di Verona: la Soprintendenza boccia il progetto


Dopo un anno e mezzo di valutazioni, la Soprintendenza alle Belle Arti di Verona ha (fortunatamente) bocciato il progetto di una copertura sull’Arena.

No alla copertura dell’Arena di Verona: a rendere definitiva (fortunatamente) la bocciatura del progetto è stata proprio la Soprintendenza alle Belle Arti di Verona. 

Favorevole al rifiuto è anche il sindaco di Verona, Federico Sboarina, che ha affermato: "L’Arena è un unicum nel panorama mondiale dei beni culturali. Snaturare questo gioiello con una copertura sarebbe stata stata una ferita non solo all’anfiteatro ma anche all’intera piazza. Ringrazio il soprintendente di Verona, che con il suo parere negativo e la sua dettagliata analisi scientifica ha messo la parola fine su un progetto che non mi ha mai trovato d’accordo".

Dopo un percorso di valutazione di un anno e mezzo, la Soprintendenza ha bocciato il progetto vinto lo scorso gennaio per una sorta di moderno velario con un telo che si riavvolge a scomparsa su un lato: un progetto che aveva vinto un concorso indetto proprio dall’amministrazione comunale per riparare la platea e per proteggere le strutture dell’Arena dall’usura.

Secondo la Soprintendenza, il moderno velario sarebbe stato troppo invasivo a causa di sostegni verticali e avrebbe provocato inoltre un’alterazione del monumento, anche dal punto di vista paesaggistico.

Fonte: Ansa - Huffington Post

Ph.Credit 

Nessuna copertura sull'Arena di Verona: la Soprintendenza boccia il progetto
Nessuna copertura sull'Arena di Verona: la Soprintendenza boccia il progetto


Acquista il nostro libro Cronache dal mondo dell'arte 2020
Tutto il 2020 in un libro di 430 pagine con 60 fotografie a colori, in una selezione di 60 articoli scelti dalla redazione di Finestre sull'Arte.
CLICCA QUI
PER INFORMAZIONI



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER