Incendio di Notre-Dame, la struttura è salva. Si lavora per salvare gli oggetti


Le autorità francesi fanno sapere che la struttura della cattedrale di Notre-Dame è salva. Al momento si lavora per salvare gli oggetti.

Intervenendo sul grande incendio che ha colpito la cattedrale di Notre-Dame a Parigi, il segretario del ministero dell’Interno, Laurent Nunez, ha affermato che “il fuoco è calato in intensità e si può pensare che la struttura di Notre-Dame sia salva, soprattutto per quanto riguarda la torre nord”. A Nunez ha fatto eco Jean-Claude Gallet, comandante dei vigili del fuoco di Parigi, le cui dichiarazioni sono state riportate da Le Figaro e altri quotidiani francesi: “la struttura è salva e si è conservata nella sua totalità”. L’invito tuttavia è a restare molto prudenti perché la situazione è ancora decisamente mutevole.

Nel frattempo le autorità hanno già aperto un’inchiesta per “distruzione involontaria per incendio”. Nunez ha dichiarato che è ancora sconosciuta la causa di un incendio che non ha precedenti: Notre-Dame, nella sua storia secolare, non era mai andata a fuoco.

Al momento i vigili del fuoco continuano a cercare di domare le fiamme che non si sono ancora spente, ma contestualmente, assieme a personale del ministero della cultura francese, sono impegnati nelle operazioni di salvataggio delle opere d’arte e degli oggetti liturgici conservati nell’edificio. Tra i primi oggetti tratti in salvo dalla Cattedrale, figurano la reliquia della corona di spine e la tunica di san Luigi, due oggetti di culto molto venerati dai francesi: la prima è la corona che, secondo la tradizione, Cristo avrebbe indossato durante la crocifissione e che sarebbe stata acquistata da Luigi IX di Francia nel 1239 a Costantinopoli, dov’era stata traslata in epoca antica dalla Terra Santa, ed è una reliquia che attira moltissimi cristiani a Parigi proprio in questi giorni, durante la settimana santa (il giorno del venerdì santo viene mostrata ai fedeli). È custodita in un reliquiario d’oro e cristallo realizzato dalla manifattura orafa Poussielgue-Rusand, su disegno dell’architetto Jules-Godefroy Astruc, nel 1896. L’altra è la tunica che era solito indossare lo stesso Luigi IX, che è venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

Nell’immagine del Ministero dell’Interno francese, Notre-Dame in fiamme.

Incendio di Notre-Dame, la struttura è salva. Si lavora per salvare gli oggetti
Incendio di Notre-Dame, la struttura è salva. Si lavora per salvare gli oggetti


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER