A Palazzo Pitti arrivano nuove panchine: ora ci sono 123 nuove sedute


Palazzo Pitti si munisce di nuove panchine per rendere più confortevoli gli ambienti del museo fiorentino.

A Palazzo Pitti arrivano 41 nuove panchine per rendere più confortevoli gli spazi del secondo piano dell’ex reggia e in particolare della Galleria di Arte Moderna

Nuove panche in legno e cuoio, ognuna dotata di ampio spazio per circa tre sedute. Trenta sono state collocate lungo il percorso della Gam, dove in precedenza non ce n’erano; altre undici nei pianerottoli dello scalone monumentale e negli spazi di distribuzione antistanti i musei al secondo piano di Palazzo Pitti.

Complessivamente i visitatori dei musei del secondo piano di Palazzo Pitti hanno ora quindi a disposizione 123 nuovi posti a sedere

“Un passo avanti nella nostra missione di rendere i nostri musei sempre più a misura delle persone e in linea con l’operazione avviata agli Uffizi dove già sono stati installati centinaia di nuovi posti a sedere" ha commentato il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt

A Palazzo Pitti arrivano nuove panchine: ora ci sono 123 nuove sedute
A Palazzo Pitti arrivano nuove panchine: ora ci sono 123 nuove sedute


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma