Paestum: nuovi scavi per indagare sulla Casa dei Sacerdoti


Nuovi scavi al Parco Archeologico di Paestum. Si indaga sulla Casa dei Sacerdoti di fronte al Tempio di Nettuno.

Sono stati avviati gli scavi a uno degli edifici più enigmatici dell’area archeologica di Paestum, ovvero della Casa dei Sacerdoti, una struttura che si trova davanti al Tempio di Nettuno e la cui funzione rimane incerta.

Fin dalla sua scoperta, l’edificio ha suscitato grande interesse da parte degli archeologi per la sua posizione privilegiata rispetto al grande tempio greco a cui doveva collegarsi in relazione ai rituali che si svolgevano nel santuario meridionale. Gli studiosi, probabilmente  condizionati dalla più moderna relazione tra luogo sacro e casa canonica, hanno ipotizzato si trattasse di un ambiente privato, un’abitazione destinata al personale dei santuari, quali sacerdotesse e sacerdoti. Attraverso gli scavi il Parco Archeologico di Paestum si pone l’obiettivo di far chiarezza sulla funzione dell’edificio e, più in generale, sul contesto sacro in cui esso è situato.

“La storia di questo edificio è lunga e complessa. La sua ubicazione, centrale rispetto al santuario meridionale, stimola la nostra attenzione, tanto da inserire lo scavo nel più ampio programma di ricerche archeologiche nella città di Poseidonia-Paestum. Analogamente a quanto stiamo facendo negli isolati abitativi greci per ricostruire la vita quotidiana dell’antica polis magno-greca, con lo scavo vogliamo colmare una grande lacuna nelle nostre conoscenze sull’area sacra e sui rituali che si svolgevano all’ombra dei templi” ha dichiarato il direttore del Parco, Gabriel Zuchtriegel

Lo scavo appena iniziato è stato in parte reso possibile grazie a una raccolta fondi, organizzata da Barbara Guerra e Albert Sapere, ideatori e curatori del Congresso Internazionale di cucina d’autore LSDM, che lo scorso mese di luglio hanno organizzato una cena a Paestum con tre chef di fama internazionale.

“Il Parco ha raggiunto degli ottimi risultati in termini di fundraising in 3 anni sono stati raccolti € 300.000,00 tra donazioni e sponsorizzazioni. Queste somme sono state impiegate per importanti attività a sostegno della tutela e valorizzazione del museo e dell’area archeologica di Paestum, come restauri e borse di studio per ricercatori. Lo scavo della ”Casa dei Sacerdoti“ è uno dei tanti esempi positivi che dimostra il fruttuoso successo della collaborazione tra pubblico e privato” ha aggiunto il direttore. 

Sarà possibile visitare il cantiere ogni giorno, dal lunedì al venerdì, tra le ore 11:30 e le 12; per l’occasioe il personale specializzato del Parco aggiornerà i visitatori sulle indagini in corso.

Fonte: comunicato

 

 

 

 

Paestum: nuovi scavi per indagare sulla Casa dei Sacerdoti
Paestum: nuovi scavi per indagare sulla Casa dei Sacerdoti


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Il Corriere pubblica su FB l'Origine du Monde di Courbet, i lettori la scambiano per una foto e s'indignano
Il Corriere pubblica su FB l'Origine du Monde di Courbet, i lettori la scambiano per una foto e s'indignano
Scomparso a 91 anni  Guido Ceronetti, poeta, traduttore, saggista, giornalista e uomo di teatro
Scomparso a 91 anni Guido Ceronetti, poeta, traduttore, saggista, giornalista e uomo di teatro
Foto alla Scala dei Turchi? I diritti d'immagine potrebbero finire a un privato. ╚ polemica
Foto alla Scala dei Turchi? I diritti d'immagine potrebbero finire a un privato. ╚ polemica
Visitabile a Firenze il Memoriale italiano di Auschwitz
Visitabile a Firenze il Memoriale italiano di Auschwitz
Napoli Afragola: inaugurata oggi la superstazione firmata Zaha Hadid
Napoli Afragola: inaugurata oggi la superstazione firmata Zaha Hadid
ICOM Italia rifiuta la nuova definizione di “museo”: “╚ inadeguata”
ICOM Italia rifiuta la nuova definizione di “museo”: “╚ inadeguata”