Ostia Antica, la più grande e ben conservata città romana, torna accessibile liberamente dal 2 giugno


Il parco Archeologico di Ostia Antica accoglie di nuovo i visitatori dal 2 giugno. È  la più grande e ben conservata città romana. 

Il Parco Archeologico di Ostia Antica accoglie nuovamente i suoi visitatori dal 2 giugno: ognuno sarà libero di seguire un proprio percorso nella più grande e ben conservata città romana, rimanendo all’interno dell’area quanto tempo lo desideri. 

Si potrà accedere dalle 8.30 alle 19 (con ultimo ingresso alle ore 18. Le grandi dimensioni degli scavi di Ostia permettono una circolazione relativamente libera nella città antica anche per i gruppi con guida. Previste un’apposita segnaletica e una brochure informativa, ideate per l’occasione, che aiuteranno i visitatori a ricordare le misure di sicurezza, quali il divieto di assembramento e la distanza interpersonale di un metro. La brochure sarà distribuita all’entrata o si potrà scaricare dal sito web www.ostiaantica.beniculturali.it

All’ingresso sarà misurata la temperatura e ci sarà l’obbligo di indossare la mascherina. Aperto anche il servizio caffetteria, al coperto e all’aperto. È consentito l’accesso di gruppi fino al 25 persone più guida con uso di dispositivi audio e fino a 10 persone più guida se privi di dispositivi. 

Alcuni ambienti o passaggi di ridotte dimensioni sono interdetti, come i belvedere e il Museo ostiense. In altri edifici, come il Termopolio della Casa di Diana o il Teatro con il piazzale delle Corporazioni, sono stati predisposti percorsi di visita a senso unico o a senso unico alternato, indicati da apposita segnaletica.

Consigliato l’acquisto online del biglietto dal sito https://buy.ostiaanticatickets.it/, ma potrà essere acquistato anche nella biglietteria degli Scavi.

Nell’immagine, l’aula circolare dei Sette Sapienti

Ostia Antica, la più grande e ben conservata città romana, torna accessibile liberamente dal 2 giugno
Ostia Antica, la più grande e ben conservata città romana, torna accessibile liberamente dal 2 giugno


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER