Apre a Parigi il primo museo su Alberto Giacometti: è il Giacometti Institute


Apre il 26 giugno 2018 il primo museo dedicato ad Alberto Giacometti: è il Giacometti Institute di Parigi.

Oggi, 26 giugno 2018, apre a Parigi il Giacometti Institute, il primo museo dedicato ad Alberto Giacometti (1901-1966).
Il museo è ospitato all’interno dello studio del designer Paul Follot, un edificio storico in stile Art déco situato nel quartiere di Montparnasse, dove l’artista trascorse quasi tutta la sua vita, restaurato e riarredato per l’occasione dall’architetto Pierre-Antoine Gatier da un progetto dell’architetto Pascal Grasso.

Tra gli spazi del museo, disposti su di una superficie di 350 metri quadri, ci sono oltre 300 sculture e più di 90 dipinti, un archivio e una collezione di 5.000 disegni, litografie e quaderni, molti dei quali esposti al pubblico per la prima volta. C’è persino una ricostruzione dello Studio dell’artista, conservato integralmente dalla moglie Annette Arm, con opere in gesso e argilla, alcune delle quali inedite, e le sue pitture murali.

L’istituto proporrà anche, periodicamente, un programma di mostre che approfondiranno i vari aspetti dell’opera di Giacometti. La Fondazione Giacometti gestisce il museo per la direzione di Catherine Grenier, responsabile della fondazione dal 2014.

Per tutte le informazioni potete visitare il sito www.fondation-giacometti.fr

Nell’immagine: Jean Marquis, Alberto Giacometti nel suo studio, 1965 (Collezione Fondazione Giacometti. Copyright Successione Giacometti e Jean Marquis)

Apre a Parigi il primo museo su Alberto Giacometti: è il Giacometti Institute
Apre a Parigi il primo museo su Alberto Giacometti: è il Giacometti Institute


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER