Importanti aperture a Pompei. Per la prima volta il pubblico potrà vedere la Leda con il cigno scoperta di recente


La prossima settimana si terranno nel Parco Archeologico di Pompei due importanti riaperture: lunedì 25 novembre saranno infatti nuovamente fruibili la via del Vesuvio e la Casa degli Amorini Dorati. Per quanto riguarda la via del Vesuvio, la riapertura della strada, a seguito degli interventi di sicurezza dei fronti di scavo che interessano un’area lunga 3 km attorno all’antica città, consente anche al pubblico di ammirare per la prima volta la domus di Leda e il Cigno scoperta esattamente un anno fa: gli scavi nella Regio V avevano portato dapprima alla scoperta della scena affrescata, e poi di tutta l’alcova che ospitava l’opera. Ancora, un’altra novità per il pubblico, sempre in via del Vesuvio, è l’apertura del complesso delle Terme Centrali, recentemente restaurato e finora non accessibile.

La Casa degli Amorini Dorati riapre invece dopo alcuni interventi di manutenzione che l’avevano resa momentaneamente non visitabile da parte del pubblico. Tutti i nuovi ritrovamenti sono inoltre raccontati in un libro, edito da Rizzoli, scritto dal direttore del Parco, Massimo Osanna.

Nella foto l’affresco con la Leda e il cigno

Importanti aperture a Pompei. Per la prima volta il pubblico potrà vedere la Leda con il cigno scoperta di recente
Importanti aperture a Pompei. Per la prima volta il pubblico potrà vedere la Leda con il cigno scoperta di recente


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER