“Negligenze” per il ponte di Calatrava a Venezia: la Corte dei Conti condanna in appello il celebre architetto


La Corte dei Conti ha condannato in appello l’architetto Santiago Calatrava per danno erariale: giudicate gravi le negligenze nel suo ponte della Costituzione a Venezia.

La Corte dei Conti di Venezia ha condannato il celebre architetto Santiago Calatrava, autore del Ponte della Costituzione della città lagunare (e talmente legato al suo progettista da essere ribattezzato “Ponte di Calatrava”) per danno erariale: l’archistar dovrà pagare una multa di 78mila euro. L’organo che si occupa di vigilare sulle spese pubbliche ha infatti ritenuto eccessivamente costoso il ponte: è costato 11,6 milioni di euro a fronte dei 7 inizialmente previsti.

La responsabilità, secondo la Corte, ricadrebbe sull’architetto, ritenuto responsabile di un “aggravio di costi legati alla sottostimazione delle dimensioni di alcuni tubi ma anche dei tempi di usura dei gradini, in parte in vetro”. I gradini erano stati ideati per resistere all’usura per almeno vent’anni, ma a pochi mesi dalla loro installazione si sarebbe resa necessaria una costante e costosa manutenzione per far fronte al loro rapido degrado. Inoltre, la negligenza di cui la Corte dei Conti accusa Calatrava è ritenuta “tanto più grave e meritevole di essere stigmatizzato in quanto proveniente da uno stimato professionista di fama mondiale di elevatissima competenza, con lunga e provata esperienza proprio nella costruzione di ponti”. Oltre a Calatrava è stato condannato anche un ingegnere del Comune (11mila euro) a causa di mancati ribassi sull’asta di una parte dei lavori.

La sentenza della Corte dei Conti arriva in appello, dopo che in primo grado Calatrava era stato assolto. A questo punto è probabile che i difensori dell’architetto decidano di ricorrere in Cassazione, al terzo grado di giudizio, per cercare di ribaltare ulteriormente la decisione dei giudici, dato anche l’esito della sentenza di primo grado.

Il Ponte della Costituzione è il quarto ponte aperto sul Canal Grande a Venezia, e collega piazzale Roma con la stazione ferroviaria di Santa Lucia. Progettato alla fine degli anni Novanta, fu costruito tra il 2002 e il 2008, e in data 11 settembre 2008 è stato aperto al traffico pedonale. Realizzato principalmente in acciaio e vetro, con i suoi 94 metri è il più lungo dei ponti del Canal Grande.

Nella foto: il Ponte della Costituzione. Ph. Credit Filippo Leonardi per il Comune di Venezia

“Negligenze” per il ponte di Calatrava a Venezia: la Corte dei Conti condanna in appello il celebre architetto
“Negligenze” per il ponte di Calatrava a Venezia: la Corte dei Conti condanna in appello il celebre architetto


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER