Riscoperto un dipinto di Sisley rimasto a una famiglia francese per ben 130anni


Nel dipartimento francese di Ain è stato riscoperto un dipinto dell’impressionista Alfred Sisley. Ora andrà all’asta. 

Un dipinto dell’impressionista Alfred Sisley è rimasto per circa 130 anni nella casa di una famiglia del dipartimento di Ain e ora, il 3 ottobre, andrà all’asta a Bourg-en-Bresse secondo una stima che si aggira tra i 200mila e i 300mila euro.

Il quadro, firmato ma non ancora autenticato, è stato scoperto dal banditore in occasione di una successione.   

Datata 1892, l’opera in perfette condizioni presenta una veduta di Rue des Fossées a Moret-sur-Loing, dove il pittore visse. Oltre al paesaggio, sono presenti alcune figure umane, fatto insolito per il pittore.  

Secondo un esperto dell’artista, Marc Ottavi, “i proprietari sono discendenti di Alfred Ernst, un critico d’arte e di musica che era imparentato con Charles Cottet, pittore che aveva esposto con Sisley nel 1890”. E ha aggiunto: “Questo dipinto, che avrebbe potuto essere acquistato da Ernst, è rimasto in quella famiglia per 130 anni”. 

L’opera sarà inserita nella nuova edizione del Catalogo ragionato dell’opera di Sisley di François Daulte, che sarà pubblicato prossimamente. 

Riscoperto un dipinto di Sisley rimasto a una famiglia francese per ben 130anni
Riscoperto un dipinto di Sisley rimasto a una famiglia francese per ben 130anni


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER