Dal Parco Archeologico di Ostia Antica spunta una testa marmorea


Durante interventi di manutenzione ordinaria, è stata rinvenuta nel Parco Archeologico di Ostia Antica una testa marmorea.

Nel Parco Archeologico di Ostia Antica è stata rinvenuta una testa marmorea durante interventi di manutenzione ordinaria.

Secondo una prima valutazione, le archeologhe Maria Rosaria Barbera e Cinzia Morelli hanno dichiarato che il reperto "sembra avere la pettinatura di una Venere di Doidalsas oppure potrebbe essere una Musa".

L’Afrodite di Doidalsas, scultore greco del III secolo a.C., raffigura la dea al bagno, rappresentata con ciocche di capelli raccolte sulla sommità del capo e un piccolo chignon sulla nuca.

Il reperto ritrovato tra la terra potrebbe essere una replica del celebre modello greco risalente all’età romana imperiale.

Fonte: Ansa

 

Dal Parco Archeologico di Ostia Antica spunta una testa marmorea
Dal Parco Archeologico di Ostia Antica spunta una testa marmorea


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER