Santarcangelo, performance con attori completamente nudi in piazza, attaccano Lega Nord e Forza Italia


Una performance della celebre coreografa Tamara Cubas al Santarcangelo Festival scatena le polemiche, a causa della presenza di attori nudi.

Lo scorso venerdì, a Santarcangelo di Romagna (Rimini), si è aperta la quarantottesima edizione del Santarcangelo Festival, storica rassegna di teatro in piazza, tra le principali in Italia. A inaugurare l’edizione 2018 è stata la performance Multitude della coreografa Tamara Cubas (Montevideo, 1972), uno spettacolo che intende analizzare la società contemporanea, la nozione di eterogeneità negli ambiti collettivi, i concetti di altro, di spazio pubblico, le relazioni interpersonali. La performance prevede una danza in cui alcuni attori, nelle battute finali, si spogliano rimanendo completamente nudi: è questa caratteristica della performance ad aver fatto nascere una feroce polemica.

Bruno Galli, segretario provinciale della Lega Nord, ha commentato: “Sono imbarazzato (e non sono certo un bacchettone) per chi ha (ri)permesso tutto ciò!! Siamo favorevoli al festival, sia chiaro, infatti lo salvaguarderemo ed anzi... lo valorizzeremo ridando alla parola cultura il suo vero significato! Santarcangiolesi, tranquilli: è l’ultimo anno di degrado, sapevatelo”. Critiche anche da Walter Vicario di Forza Italia, che ha espresso il proposito di “ridare il festival ai santarcangiolesi”, sottolineando che “si tratta di rispetto delle persone... ma soprattutto delle fasce più deboli, in particolare mi riferisco ai bambini che troppo spesso sono bistrattati e messi di fronte al fatto compiuto”. E ancora: “certamente di fronte a simili oscenità imposte in pubblico (quando al limite potevano essere rappresentate a porte chiuse con libera scelta dei partecipanti) si possono anche fare esposti”. La direttrice del Festival, Eva Neklyaeva, inviando un commento al Resto del Carlino ha voluto replicare sottolineando che “queste polemiche sono pura propaganda, tesa a manipolare le emozioni delle persone. Crediamo che non ci sia nulla di offensivo in un corpo nudo, la storia dell’arte ne é piena, anche in spazi pubblici”.

Tamara Cubas è, peraltro, una coreografa di fama internazionale: nata in Uruguay sotto la dittatura militare, ha subito l’esilio, si è trasferita a Cuba e ha studiato in Uruguay, quando ha potuto far ritorno nel paese, e in Olanda. Le sue performance sono state rappresentate in tutto il mondo, in diversi festival di teatro, e nel 2015 anche alla Biennale dell’Avana, dove ha rappresentato l’Uruguay.

Nell’immagine: una rappresentazione di Multitud a Barcellona nel 2015

Santarcangelo, performance con attori completamente nudi in piazza, attaccano Lega Nord e Forza Italia
Santarcangelo, performance con attori completamente nudi in piazza, attaccano Lega Nord e Forza Italia


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma