Addio a Stanley Donen, il regista di “Cantando sotto la pioggia”


È scomparso a 94 anni Stanley Donen, il regista di ’Cantando sotto la pioggia’ e di altri film di successo.

È scomparso nella giornata del 21 febbraio, all’età di 94 anni, il regista Stanley Donen.
Nato a Columbia, South Carolina, il 13 aprile 1924, Donen aveva cominciato la sua carriera come ballerino a Broadway per poi dirigere, insieme a Gene Kelly, la commedia Un giorno a New York (1949). Sempre insieme a Gene Kelly, firma la regia del suo film più famoso, Cantando sotto la pioggia (1952), che vede Kelly cantare la canzone Singin’ in the rain nella celebre scena in cui decide di cantare e ballare lasciandosi bagnare dalla pioggia nonostante fosse provvisto di ombrello.

Diresse poi, in solitaria, i musical Sette spose per sette fratelli (1954), Cenerentola a Parigi (1957), Il boxeur e la ballerina (1978) e commedie come Sciarada (1964) e Quei due (1969), per citarne alcuni. Il suo ultimo film fu Quel giorno a Rio del 1984. Nel 1998 ricevette l’Oscar alla carriera, mentre nel 2004 ricevette il Leone d’oro alla carriera al Festival del Cinema di Venezia.

Con la scomparsa di Stanley Donen  se ne va un altro pilastro portante degli anni d’oro di Hollywood.

Addio a Stanley Donen, il regista di “Cantando sotto la pioggia”
Addio a Stanley Donen, il regista di “Cantando sotto la pioggia”


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER