Agli Uffizi entra in vigore il biglietto ribassato per la stagione invernale


Dal 1° novembre agli Uffizi entrano in vigore le tariffe ribassate della bassa stagione. Biglietti a 12 euro anziché a 20.

Alla Galleria degli Uffizi arrivano le tariffe ribassate di “bassa stagione” introdotte col nuovo tariffario lanciato a fine 2017: dal 1° novembre 2018 al 28 febbraio 2019 i biglietti d’ingresso costeranno 12 € anzicchè 20. Anche Palazzo Pitti abbassa i prezzi nello stesso periodo, da 16 € si arriva a 10 €. Sempre a Palazzo Pitti ci saranno riduzioni per le visite pomeridiane il mercoledì, per chi entra dopo le 15, con un taglio del 50% (il costo sarà dunque 5 euro anziché 10, oppure 2,50 invece di 5 per gli aventi diritto a riduzioni). Una tariffa del tutto simile a quella già in vigore dove per chi compra il ticket di accesso prima delle 9 ed accede entro le 9.25.

Un’altra novità è rappresentata dai PassePartout annuali ad accesso completo negli spazi di visita di tutto il complesso (Uffizi, Palazzo Pitti, giardino di Boboli): oltre alla carta individuale, che al prezzo di 70 euro permette ingresso illimitato e prioritario per 365 giorni, si aggiunge il passepartout “Family”, che permette a due adulti, insieme ad un numero illimitato di bambini, di entrare al costo di 100 euro anziché 140 come avverrebbe nel caso dell’acquisto di due card singole.

L’abbonamento annuale rimane intatto: per gli Uffizi il prezzo è sempre di 50 €, quello per Palazzo Pitti 35 €, mentre la card per il giardino di Boboli è di 25 €.

Agli Uffizi entra in vigore il biglietto ribassato per la stagione invernale
Agli Uffizi entra in vigore il biglietto ribassato per la stagione invernale


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma