Scoperta una domus vintage nel Parco Archeologico di Pompei


Durante i lavori di scavo in corso nella Regio V del Parco Archeologico di Pompei, è stata scoperta una domus vintage.

Nella Regio V, dove sono in corso lavori di scavo nel Parco Archeologico di Pompei, è stata scoperta una domus con decori "vintage": stucchi colorati, decori antichi e rari che il proprietario della domus aveva voluto tenere.

Il direttore del Parco Archeologico di Pompei, Massimo Osanna, ha dichiarato all’Ansa: “Una domus con decori ’vintage’ in  primo stile il cui proprietario doveva essere facoltoso e colto, conscio del valore di pitture già allora centenarie”. 

Nell’atrio riccamente decorato con finte lastre di marmo in rosso, nero, giallo e verde, anche un graffito in cui il proprietario viene denominato  "Balbo l’Ateniese", con il riferimento ad un personaggio all’epoca molto noto che era stato proconsole di Creta e Cirene.

Fonte: Ansa

 

Scoperta una domus vintage nel Parco Archeologico di Pompei
Scoperta una domus vintage nel Parco Archeologico di Pompei


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER