Spagna, street art dentro l'eremo del XIV secolo: l'artista ora rischia una sanzione


Nel 2020, uno street artist spagnolo, Jesús Cees Faura, ha coperto le pareti bianche di un eremo del XIV secolo con murali di carattere religioso ma in stile urbano. Adesso però rischia una sanzione.

Uno street artist spagnolo, Jesús Cees Faura, rischia un procedimento e una sanzione per aver coperto con murales le pareti bianche dell’eremo di San Cristóbal ad Alcoy, città spagnola di circa sessantamila abitanti nei pressi di Alicante. I fatti risalgono al 2020: secondo quanto ricostruito dal quotidiano El Periodico, Cees Faura aveva chiesto all’amministrazione comunale il permesso di restaurare il piccolo eremo trecentesco, che si trova in un luogo impervio (è situato sulla sommità di un’altura che sovrasta Alcoy, tra i monti della Sierra de Mariola, a quasi mille metri di altitudine, e ci si arriva soltanto a piedi), ricevendo però parere negativo poiché l’intervento proposto da Cees Faura era stato ritenuto “discordante” con lo stile dell’eremo, che pur se spoglio conserva comunque le sue forme antiche. Nella relazione del comune si legge che, “senza disprezzare” il progetto di Cees, i tecnici ritenevano che fosse “anacronistico” e potesse incidere sui “pigmenti originari” dell’edificio.

L’artista però avrebbe agito comunque di sua iniziativa e contro il parere dell’autorità, ricoprendo di murales l’eremo che è un bene culturale protetto ai sensi delle leggi spagnole. Cees Faura ha impiegato quattro mesi per terminare il suo lavoro, e nel frattempo peraltro tanti amanti delle passeggiate in montagna hanno avuto modo di vedere le opere (su diversi account social, blog e siti amatoriali si trovano immagini dei murales di Cees Faura e molti peraltro hanno dimostrato di apprezzarli). L’artista, peraltro, ha postato foto della sua opera sul proprio account Instagram.

Ora, a due anni di distanza, il Comune di Alcoy ha comunicato di aver aperto un fascicolo sul caso: il fascisolo è stato trasmesso alla Direzione Generale della Cultura e del Patrimonio del Ministero della Cultura e lo street artist rischia una sanzione economica, ma Cees Faura dice di non temere una multa e afferma che il suo intento è quello di portare a termine il lavoro (che sarebbe ancora incompiuto). Stando al quotidiano ABC, Cees Faura non avrebbe resistito a farsi trascinare dalla sua “ispirazione” e per questo avrebbe agito contro il parere del Comune.

L'eremo di San Cristóbal prima dell'intervento di Cees Faura. Foto della Comunità Valenciana
L’eremo di San Cristóbal prima dell’intervento di Cees Faura. Foto della Comunità Valenciana
L'eremo di San Cristóbal prima dell'intervento di Cees Faura. Foto blog Trotasendes Benicalap - Grup Senderista
L’eremo di San Cristóbal prima dell’intervento di Cees Faura. Foto blog Trotasendes Benicalap - Grup Senderista
L'eremo dopo l'intervento di Jesús Cees Faura. Foto di JP Abrgall
L’eremo dopo l’intervento di Jesús Cees Faura. Foto di JP Abrgall

Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Gli Uffizi acquistano sculture ed epigrafi di epoca romana
Gli Uffizi acquistano sculture ed epigrafi di epoca romana
Venduto all'asta da Sotheby's il primo autoritratto di Frida Kahlo da record
Venduto all'asta da Sotheby's il primo autoritratto di Frida Kahlo da record
Giovani ai vertici del MiBACT: Marta Donzelli nuovo presidente del Centro Sperimentale Cinematografia
Giovani ai vertici del MiBACT: Marta Donzelli nuovo presidente del Centro Sperimentale Cinematografia
La Germania restituisce all'Italia una testa romana trafugata, è un'opera in marmo del II secolo d.C.
La Germania restituisce all'Italia una testa romana trafugata, è un'opera in marmo del II secolo d.C.
Gran Bretagna, nuove leggi per proteggere monumenti storici. “Non dobbiamo censurare il passato”
Gran Bretagna, nuove leggi per proteggere monumenti storici. “Non dobbiamo censurare il passato”
A Firenze nascerà un grande polo dell'arte contemporanea e della creatività
A Firenze nascerà un grande polo dell'arte contemporanea e della creatività