Torino, la Regione salva la Biblioteca della Gam e i suoi dipendenti


A Torino per ora è salva la Biblioteca della Gam: la Regione Piemonte annuncia uno stanziamento di fondi per garantire l'apertura.

A Torino è salva per ora la Biblioteca d’Arte della Gam, che rischiava la chiusura a causa dei tagli alla cultura inferti dall’amministrazione comunale. Il rischio era che l’ingente patrimonio della Biblioteca, ufficialmente “Biblioteca della Fondazione Torino Musei” ma nota a tutti come “Biblioteca della Gam” in quanto a lungo unita alla Galleria d’Arte Moderna di Torino, venisse trasferito alla Biblioteca Nazionale Universitaria. La Regione Piemonte è però intervenuta con uno stanziamento di 350.000 euro, annunciato dall’assessore regionale alla cultura, Antonella Parigi.

Ancora incerto però il futuro degli altri lavoratori della cultura a rischio esubero. Per oggi è previsto un incontro tra le parti, e i lavoratori dei musei civici torinesi potrebbero dichiarare lo stato di agitazione.

Nell’immagine: gli studenti di storia dell’arte di Torino in occasione della protesta del 2015, quando la Biblioteca della Gam rischiò una pesante riduzione degli orari d’apertura.

Torino, la Regione salva la Biblioteca della Gam e i suoi dipendenti
Torino, la Regione salva la Biblioteca della Gam e i suoi dipendenti


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER