Toscana, un antico borgo contadino vuole rinascere grazie ai fondi PNRR


In Toscana presentato il progetto di rilancio dell’antico borgo contadino di Montefoscoli, oggi in via di spopolamento ma che si vuol far rinascere come centro economico, agricolo e di arte contemporanea con i fondi PNRR.

Si chiama Montefoscoli ed è un borgo di poco più di quattrocento abitanti, frazione del comune di Palaia, tra le colline toscane. La parte più antica del borgo si trova sulla sommità di un poggio, attorno alla chiesa e ai resti dell’antico castello: borgo contadino di antiche origini, è oggi purtroppo in via di forte spopolamento. Il Comune di Palaia spera però di invertire la tendenza grazie al bando destinato ai comuni toscani per la riqualificazione dei borghi, con le risorse messe a disposizione dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Quello previsto per Montefoscoli è un progetto da 20 milioni ideato per rilanciare uno splendido angolo della Toscana rurale, dalla storia molto antica.

Con il PNRR l’Italia intera sta cercando un rilancio dopo la pandemia e la Toscana intende sfruttare questa occasione investendo sulla cultura, sull’artigianato, sui saperi di un tempo. “La chiave della ripartenza”, spiega il Comune di Palaia in una nota, “diventa allora un’innovazione legata a doppio filo ai valori della tradizione rurale, con la vita contadina, scandita come è noto dal ritmo ma anche dagli imprevisti delle stagioni, che diventa vero e proprio esempio di resilienza”.

La sfida per il borgo di Montefoscoli è quella di dare nuova vita a un borgo ormai sempre più disabitato, a una Villa Fattoria che per secoli ha rappresentato la “testa” di un intero territorio, indirizzando le scelte agricole e trasformando i prodotti agroalimentari che venivano coltivati nelle sue proprietà, e trasformandola adesso in un centro innovativo dedicato allo sviluppo e alla ricerca sul rilancio economico e sociale dei borghi italiani. Una sfida ambiziosa che vuole essere in linea con la missione europea e nazionale degli Smart Villages: reinterpretare la vocazione agricola della Toscana secondo i modelli della transizione ecologica, digitale e dell’inclusione sociale.

Al progetto di rilancio e investimento su Montefoscoli hanno aderito diversi corsi di laurea dei Poli universitari della regione (Pisa, Firenze e Prato), oltre a società nazionali che si occupano di open innovation, incubazione e accelerazione di start up e trasferimento tecnologico. Il progetto prevede nuovi alloggi di social housing per portare nuovi cittadini nel borgo, alloggi temporanei per studenti provenienti dalle università toscane e nazionali per sostenere così l’apertura di nuove attività economiche e un rilancio economico del borgo con nuove funzioni a servizio delle aziende agroalimentare locali, rappresentate da eccellenze italiane come Castellani Vini, Villa Saletta, Savini Tartufi, Morelli Liquori, Usiglian del Vescovo.

Ci sarà anche spazio per l’arte contemporanea, che è al centro della proposta con spazi dedicati e un festival coordinato da Associazione Arte Continua che ha la finalità di portare il mondo dell’arte contemporanea internazionale a Montefoscoli, per accrescerne l’attrattiva e intercettare flussi del turismo slow ed esperienziale. Infine, spazio alla transizione digitale: il borgo viene pensato come un luogo in cui sperimentare le più innovative tecnologie di VR e realtà aumentata per accrescere l’esperienza della visita.

Il progetto è supportato da realtà locali e numerose realtà pubbliche e private di livello nazionale (come Entopan Smart Networks & Strategies) ed è affiancato da un importante investimento privato di 8 milioni di euro di Castellani vini che sta recuperando oltre 120 ettari di territorio intorno al Borgo alle funzioni agricole bio e con tecnologie agritech. “Una proposta solida e di grande valore, all’altezza della sfida: vogliamo diventare un esempio nazionale”, afferma Marco Gherardini, sindaco di Palaia, che ha firmato la manifestazione di interesse per l’avviso pubblico di Regione Toscana.

Nell’immagine, una strada di Montefoscoli

Toscana, un antico borgo contadino vuole rinascere grazie ai fondi PNRR
Toscana, un antico borgo contadino vuole rinascere grazie ai fondi PNRR


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Prosegue il riallestimento di Palazzo Barberini: dal 1° luglio iniziano i lavori
Prosegue il riallestimento di Palazzo Barberini: dal 1° luglio iniziano i lavori
Chiara Ferragni torna di nuovo a trovare Schmidt e stavolta visita Palazzo Pitti
Chiara Ferragni torna di nuovo a trovare Schmidt e stavolta visita Palazzo Pitti
A Venezia manifestazione per sostenere musei e cultura. “Si cambi modello di sviluppo”
A Venezia manifestazione per sostenere musei e cultura. “Si cambi modello di sviluppo”
Ecco la classifica dei Luoghi del Cuore FAI: al primo posto la ferrovia Cuneo-Ventimiglia-Nizza
Ecco la classifica dei Luoghi del Cuore FAI: al primo posto la ferrovia Cuneo-Ventimiglia-Nizza
Il Parco del Castello di Moncalieri aprirà presto lotti da secoli inaccessibili
Il Parco del Castello di Moncalieri aprirà presto lotti da secoli inaccessibili
La Fondazione Cini pubblica online l'Atlante delle Xilografie Italiane del Rinascimento
La Fondazione Cini pubblica online l'Atlante delle Xilografie Italiane del Rinascimento