Vietata la vendita della bambola Barbie con le fattezze di Frida Kahlo in Messico


Messico, il tribunale vieta la vendita della Barbie con le fattezze di Frida Kahlo. Soddisfatta la pronipote della grande artista.

Come vi avevamo informato in questa notiza, la Mattel aveva prodotto una bambola Barbie con le fattezze di Frida Kahlo con l’intenzione di venderla in occasione della festa della donna lo scorso 8 marzo, ma la bambola è stata oggetto di aspre critiche da parte degli eredi dell’artista messicana, in particolare della pronipote Mara de Anda Romeo che sostiene che l’azienda di giocattoli non ha ottenuto i permessi necessari per usare l’immagine della bisnonna per il suo prodotto ed è riuscita a chiamare in appello il tribunale messicano.

La sentenza, depositata la scorsa settimana presso il Tribunale superiore di giustizia di Città del Messico, sostiene che né Mattel né Frida Kahlo Corporation, che, secondo la casa di Barbie, aveva fornito i permessi per mano di un’altra erede di Frida, Isolda Pinedo Kahlo, possono commercializzare la bambola in territorio messicano. “Sono contenta perché credo che sia stata fatta giustizia: solo la famiglia di Frida detiene i diritti per l’utilizzo dell’immagine di Frida” ha dichiarato Mara de Anda, soddisfatta della sentenza.

Vietata la vendita della bambola Barbie con le fattezze di Frida Kahlo in Messico
Vietata la vendita della bambola Barbie con le fattezze di Frida Kahlo in Messico


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER