Le diverse fasi del restauro de La Muta di Raffaello in un video dell'Opificio delle Pietre Dure


Sul canale Youtube del MiBACT è visibile il video dell’Opificio delle Pietre Dure con le diverse fasi di restauro de La Muta di Raffaello compiuto nel 2014.

Sul canale Youtube del MiBACT è possibile vedere le diverse fasi del restauro de La Muta di Raffaello Sanzio compiuto dall’Opificio delle Pietre Dure. Un video che racconta il lungo e complesso intervento di restauro di uno dei più enigmatici ritratti dell’artista urbinate custodito alla Galleria Nazionale delle Marche di Urbino: il restauro è stato effettuato nel 2014 e il dipinto è tornato nella sua sede originale un anno dopo. 

Le diverse sequenze degli interventi diagnostici, a partire dalla radiografia che ha evidenziato la vastità degli attacchi al supporto ligneo da parte di insetti xilofagi per arrivare alla disinfestazione del dipinto e la sua integrazione pittorica, sono illustrate con cura dai restauratori, che rivelano anche le tante scoperte rese possibili dalle analisi: dai diversi segni di pentimento nel disegno sottostante all’uso del nero d’ossa e di pigmenti di rame. Sono molti gli elementi emersi da un restauro che ha permesso di restituire luce e splendore all’opera. 

Attraverso questo video speciale, il MiBACT mostra non solo ciò che è solitamente accessibile al pubblico, ma anche il dietro le quinte dei beni culturali con le numerose professionalità che si occupano di conservazione, tutela e valorizzazione.

A questo link il video del restauro.

Immagine: Raffaello Sanzio, La Muta (1507; olio su tavola, 64 x 48 cm; Urbino, Galleria Nazionale delle Marche)

Le diverse fasi del restauro de La Muta di Raffaello in un video dell'Opificio delle Pietre Dure
Le diverse fasi del restauro de La Muta di Raffaello in un video dell'Opificio delle Pietre Dure


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma