Un film animato sulle migrazioni: è La Custodia, che andrà in prima visione su Rai3


Il 31 dicembre appuntamento su Rai3 con una prima visione assoluta: il film “La Custodia” di Maurizio Forestieri, un lungometraggio animato sul tema delle migrazioni. Protagonista, un bambino che scappa da un paese in guerra.

Andrà in onda in prima visione assoluta su Rai3, venerdì 31 dicembre alle ore 15:20, per poi andare su Rai Gulp il 1° gennaio alle ore 16:05 e alle ore 20:40 (e sarà disponibile su Rai Play), il film La Custodia, diretto dal maestro dell’animazione Maurizio Forestieri. Il film di animazione racconta il viaggio di un ragazzo che fugge da un paese in guerra: una storia di fantasia, narrata con il linguaggio dell’animazione, che unisce la poesia del racconto alla magia delle immagini e della musica. Protagonista è il giovanissimo Fadi che, in un luogo e in un tempo indefiniti, scappa da un paese in guerra portando con sé una custodia di violino dalla quale non si separa mai. In compagnia di un gruppo di altri viaggiatori, Fadi attraversa deserti e mari in un percorso pieno di ostacoli. Lungo la strada conosce la misteriosa Naila e un gruppo di altri ragazzi che non gli rendono la vita facile. Alla fine del percorso, arrivati dopo un naufragio alla tanto agognata terra di Spes, i viaggiatori si trovano di fronte ad un muro invalicabile. Ma anche i muri non sono invincibili.

La storia raccontata da Maurizio Forestieri e accompagnata dalle musiche originali di Roberto Frattini, è una fiaba per tutte le età dal sapore amaro: La Custodia vuole essere infatti un racconto simbolico dell’attualità e della storia passata di tanti popoli che intraprendono un viaggio alla ricerca di luoghi più ospitali, oltre che una storia di genitori che vogliono garantire ai propri figli un futuro migliore. Un futuro che è il diritto di ogni bambino e il dovere di ogni civiltà.

Il film, prodotto dalla Graphilm di Roma in collaborazione con Rai Ragazzi, ha vinto il premio come Miglior Film d’Animazione ai NYIFA - New York International Film Awards, il premio per la Miglior Regia ai New York Animation Film Awards, ed è in nomination al Tokyo Anime Award Festival 2022 e al Providence Children’s Film Festival 2022.

“Descrivere un viaggio”, sottolinea il regista Maurizio Forestieri, “è una delle cose più usuali che può capitare. Visitare posti nuovi, scoprire le usanze locali, immortalarsi con un selfie davanti ad un monumento, portare qualche ricordo, scrivere un diario. Ma questo viaggio è diverso: molto pericoloso, senza posto assegnato di prima o seconda classe, senza orario di arrivo e soprattutto la certezza della destinazione. Un viaggio molto costoso per le famiglie che si indebitano a favore delle organizzazioni criminali, per strappare i propri cari da guerre e carestie, reclamando il diritto che ogni essere umano ha del proprio futuro. La trasfigurazione de La Custodia rappresenta un viaggio in un pianeta, forse la terra o forse no, sospeso paradossalmente tra un passato di grandi civiltà e monumentali vestigia e un futuro distopico desolante e desertificato, ma dove si parla drammaticamente di un presente e cioè di quelle popolazioni costrette a fuggire dalle proprie terre e di migliaia di minori strappati ai loro affetti per essere abbandonati al proprio destino. È una favola senza lieto fine se non quello della speranza, dove La Custodia di Fadi non è certo la lampada di Aladino con il suo genio che esaudisce desideri, ma quello scrigno magico che racchiude la sua anima, la sua arte e la voglia di diventare un violinista. Una musica, un’armonia dove non occorre lo strumento per suonarla poiché viene da dentro e come una lunghezza d’onda della coscienza, questa può essere captata da chi sintonizza e ha voglia di ascoltarne il suono”.

Regista d’animazione di fama internazionale, Maurizio Forestieri ha ricevuto due nomination al Festival di Cannes e una nomination per l’Orso D’Oro alla Berlinale. Le sue opere sono state presentate al MOMA di New York. Maurizio Forestieri ha ottenuto riconoscimenti ai principali festival internazionali di cinema e dell’animazione. Nel 1988 fonda la società Graphilm, e si impone sul mercato con la doppia veste di creativo e produttore. Negli anni collabora con quasi tutto il panorama degli autori italiani come Guido Manuli, Pierluigi De Mas, Giuseppe Laganà, Emanuele Luzzati, Bruno Bozzetto e altri. Realizza cortometraggi che avranno diffusione internazionale. Nel 2003 dirige il suo primo lungometraggio, Totò Sapore, prodotto e distribuito da Medusa. Nel 2012 cura la regia di animazione per Cenerentola - Una favola in diretta (Rai Fiction-Rada Film). Nel 2015 dirige la serie animata Bu Buum (26 episodi, Graphilm-Rai Fiction) di cui è anche autore, trasmessa su Rai Gulp e distribuita nel mondo da Beta Film (Germania). Dirige la serie di documentari Waterloo (5 episodi, EM PublishersRai Fiction). Nel 2020 realizza il cortometraggio Hanukkah – La Festa delle Luci (Graphilm-Rai Ragazzi). Nel 2021 completa la realizzazione della serie animata prescolare Nefertina sul Nilo (Graphilm, Rai Ragazzi, Waooh!, Cyber Group Studios) e realizza lo Speciale TV La Custodia. Attualmente sta lavorando ad un nuovo progetto di serie televisiva per ragazzi.

Il film è prodotto dallo studio romano di animazione Graphilm Entertainment in collaborazione con Rai Ragazzi, con il sostegno del MiC - Ministero Italiano della Cultura, con il patrocinio di UNICEF e UNAR - Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali. L’animazione è stata realizzata da Graphilm Entertainment, in collaborazione con lo studio siciliano Studio Rain e con lo studio tunisino CGS 3D.

Nell’immagine, un fotogramma di La Custodia

Un film animato sulle migrazioni: è La Custodia, che andrà in prima visione su Rai3
Un film animato sulle migrazioni: è La Custodia, che andrà in prima visione su Rai3


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Questa sera alla scoperta di un'Assisi inedita con Alberto Angela
Questa sera alla scoperta di un'Assisi inedita con Alberto Angela
Arte in tv questa settimana: Roma nel 1870, Angela a Buckingham Palace, The Danish Girl
Arte in tv questa settimana: Roma nel 1870, Angela a Buckingham Palace, The Danish Girl
Spopola su Netflix la mini-serie su Lupin ambientata al Louvre: modo per promuovere il museo?
Spopola su Netflix la mini-serie su Lupin ambientata al Louvre: modo per promuovere il museo?
Arte in tv dal 10 al 16 maggio: Marino Marini, Alberto Giacometti e Joseph Beuys
Arte in tv dal 10 al 16 maggio: Marino Marini, Alberto Giacometti e Joseph Beuys
Bergamo, il teatro non si ferma e si trasferisce sul web
Bergamo, il teatro non si ferma e si trasferisce sul web
Per Natale, Alberto Angela porta tutti a Napoli. Stasera su Rai1
Per Natale, Alberto Angela porta tutti a Napoli. Stasera su Rai1