In libreria è già... Natale. Novembre è il nuovo dicembre


È partita la campagna Pensaci subito, non fare le code: un invito ai lettori a non attendere le code di Natale. 

L’Associazione Italiana Editori (AIE) e librai (ALI Confcommercio) hanno lanciato in questi giorni la campagna Pensaci subito, non fare le code. In libreria il Natale è già iniziato. Un invito rivolto ai lettori ad andare in libreria il prima possibile, senza attendere le code di Natale.

L’iniziativa durerà fino a Natale e coinvolge tutti gli editori e librai, nonché siti e social. 

“Nella situazione di incertezza che ci circonda invitiamo gli italiani a non aspettare l’ultimo momento” dichiarano il presidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE), Ricardo Franco Levi e il presidente dell’Associazione Librai Italiani (ALI), Paolo Ambrosini. "Novembre è il nuovo dicembre, per usare lo slogan di una felice campagna dei librai americani, ripresa anche nel Regno Unito e in Olanda. Il libro non può essere considerato alla stregua di un semplice oggetto di consumo il cui acquisto è rinviabile, ma va ritenuto un bene essenziale". 

La campagna è disponibile sul sito di AIE alla pagina aie.it/campagnanatale2020.aspx e sul sito ALI libraitaliani.it

In libreria è già... Natale. Novembre è il nuovo dicembre
In libreria è già... Natale. Novembre è il nuovo dicembre


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER