Per Achille Lauro evento e mostra al Mudec di Milano, con omaggio a Marina Abramović


L’estro di Achille Lauro arriva al Mudec di Milano con un evento e una mostra: nell’evento del 22 settembre l’artista incontrerà il pubblico con una sua installazione vivente, e lo stesso giorno si aprirà la mostra della sua “wunderkammer”.

Il cantante Achille Lauro torna a fare le sue incursioni nell’arte, come al festival di Sanremo di un anno fa, quando aveva omaggiato Giotto: questa volta Lauro De Marinis (questo il vero nome dell’artista romano) avrà come suo palcoscenico il Mudec di Milano, dove si terranno un evento e una mostra. L’appuntamento è per mercoledì 22 settembre con l’evento, Achille Idol is present. Photo Book experience, un titolo che intende omaggiare The artist is present, la celebre performance di Marina Abramović. L’evento sarà scandito in tre momenti principali: l’occasione è l’uscita del libro fotografico Achille Lauro edito da 24 ORE Cultura, disponibile dal 23 settembre in libreria e online.

Si comincia dalle 16:30 alle 18 con il primo momento: Achille Lauro incontrerà il pubblico e firmerà le copie del libro dando vita a una installazione vivente (accesso solo su prenotazione sulla piattaforma Eventbrite ai primi 70 fan e solo previo acquisto di una copia del volume, fino a esaurimento scorte). L’installazione consisterà di una performance canora, ma non solo. Si tratterà di una performance che fonderà musica, arte, moda, teatro, fotografia, video, e dove l’elemento della sorpresa e dell’inatteso sono considerati una componente nodale del progetto artistico. Quello di mercoledì 22 settembre non sarà pertanto il classico firmacopie, perché la consegna del libro autografato dall’artista non avverrà in maniera canonica, ma in puro “stile Lauro”. “Il libro è il medium, Lauro il Messaggio”, informa una nota.

Dopodiché, alle 19:30, ci sarà un talk (in diretta streaming su ilsole24ore.com e sulla pagina Facebook de Il Sole 24 Ore) durante il quale Achille Lauro si confronterà con esperti creativi sul processo generatore delle sue performance degli ultimi tre anni. Il canovaccio visuale del racconto sarà rappresentato dagli scatti presenti nel libro fotografico: attraverso un percorso a ritroso si sveleranno tutti i retroscena e le curiosità celate dietro le sue principali performance artistiche. Sul palco ci saranno alcuni tra i tanti creativi e professionisti che hanno preso parte alla costruzione delle ispirazioni dell’artista.

Infine, alle 20:30, spazio alla camera delle meraviglie di Achille Lauro, con abiti firmati Gucci e tante altre curiosità, per una mostra che rimarrà aperta fino al 10 ottobre 2021 al Mudec. La giornata si concluderà con lo svelamento di alcune delle vetrine polilobate che perimetrano la l’Agorà del Mudec: appariranno gli abiti firmati Gucci, che hanno segnato gli ultimi due anni di carriera dell’artista, con un focus sulle esperienze sanremesi. L’allestimento sarà un’esplosione 3D del libro, un’esperienza visiva a supporto della sua presentazione e promozione, un evento a tutto tondo che utilizza tutti i mezzi artistici. L’enfilade lunga 22 metri, consisterà nell’affiancare la perfezione estetica della performance, con i suoi mirabili abiti, alla reale vita del backstage, attraverso uno still life degli scenari che mostrano le fasi di produzione e di creatività precedenti al palco. Ancora una volta il tema dell’inatteso diventa parte integrante delle performance dell’artista, catturato nell’attimo della sua creazione attraverso scatti fotografici d’autore. E poi ancora strumenti, aste, chitarre, abiti iconici, ma anche tazzine di caffè sporche di rossetto, bottigliette d’acqua accartocciate, diari, appunti, trucchi, parrucche e marchingegni con finto sangue. L’esposizione racconterà il processo creativo dell’artista e del suo team, sbirciando nei momenti in cui l’arte ha preso vita. Il mondo prima dell’inatteso del palcoscenico riprende la sua forma e si espone. L’art direction del progetto è a cura di Lauro De Marinis e Nicolò Cerioni in collaborazione con 24 ORE Cultura. L’allestimento delle vetrine museali è a cura di Leandro Emede, fotografo le cui opere sono presenti nel libro.

Il libro Achille Lauro contiene immagini iconiche e scatti inediti dall’archivio personale di Achille Lauro, disegni dell’artista, fotografie di backstage, testimonianze e aneddoti: è la prima grande antologia di immagini sull’artista, dedicata non solo ai sui fan e follower, ma a tutti gli amanti della moda, dell’arte e della cultura pop. Immagini iconiche, provocatorie, candide e sorprendenti, per raccontarne l’evoluzione visiva nel corso degli anni, tracciando la storia di uno dei più controversi personaggi del panorama musicale italiano. È inoltre disponibile, solo su richiesta contattando direttamente l’editore all’indirizzo info@24orecultura.com, una speciale edizione limitata in 115 copie numerate e autografate dall’artista. Realizzato in stretta collaborazione con l’artista, il volume Achille Lauro vuole celebrarne la figura analizzandone lo stile, i video e le performance, fino ai provocatori “quadri” portati in scena nell’ultimo Festival di Sanremo. Il libro è arricchito da disegni appositamente realizzati dallo stesso Lauro, testimonianze e aneddoti raccontati da figure vicine all’artista. Attraverso i saggi dello storico della moda Matteo Guarnaccia, dello stylist Nick Cerioni, del music manager Angelo Calculli e della social media manager Francesca Limardo, i lettori possono scoprire le ragioni che lo hanno reso assolutamente unico nel panorama artistico contemporaneo.

Immagine: Achille Lauro. Foto di Luca D’Amelio

Per Achille Lauro evento e mostra al Mudec di Milano, con omaggio a Marina Abramović
Per Achille Lauro evento e mostra al Mudec di Milano, con omaggio a Marina Abramović


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER