Dormire dentro un quadro di Hopper: da ottobre si può. Ricreata la stanza di un suo famoso quadro


Da ottobre si potrà dormire dentro... un quadro di Hopper: il Virginia Museum of Fine Arts ha ricreato la stanza di una sua famosa opera.

Un’iniziativa che sicuramente piacerà agli amanti di Edward Hopper (Nyack, 1882 - New York, 1967), uno dei più apprezzati artisti americani del primo Novecento: il Virginia Museum of Fine Art (VMFA) di Richmond, Stati Uniti, ha infatti deciso di ricreare dal vivo la stanza del Western Motel, opera di Hopper del 1957 conservata presso la Yale University Art Gallery di New Haven, nel Connecticut. Il progetto si intitola The Hopper Hotel Experience e fa parte della mostra Edward Hopper and the American Hotel, che avrà luogo dal 26 ottobre 2019 al 23 febbraio 2020. Per tutto il periodo della rassegna, i visitatori potranno anche dormire nella stanza di Hopper appositamente ricostruita.

A fine agosto comincerà la vendita dei biglietti per la Hopper Hotel Experience, come è stata ribattezzata: i pacchetti partiranno da un prezzo di 150 dollari a notte fino a quasi 500. Ogni pacchetto conterrà diversi benefit, dalla gift card agli accessi speciali alle mostre del museo di Richmond e altro ancora. Probabilmente i biglietti andranno a ruba, anche perché l’esperienza non dura per tutto il periodo della mostra (bensì solo per cinquanta notti), quindi gli interessati possono fin da subito monitorare il sito del museo per non perderli.

Western Motel è uno dei dipinti più noti e studiati di Hopper”, sottolinea Leo G. Mazow, responsabile dell’arte americana al VMFA. “E abbiamo pensato che sarà divertente e illuminante per le persone fare diretta esperienza degli spazi nei quali Hopper si tratteneva tanto spesso e che dipinse con tanta frequenza”. La mostra si focalizzerà sulle rappresentazioni degli hotel nella pittura americana e ci saranno anche opere di artisti di supporto, come Cindy Sherman, Ed Ruscha e John Singer Sargent. Ci sarà anche una tappa successiva, che si terrà a Indianapolis da giugno a settembre, però probabilmente senza la “Hotel Experience”.

Nella foto: Edward Hopper, Western Motel (1957; olio su tela, 77,8 x 128,3 cm; New Haven, Yale University Art Gallery)

Dormire dentro un quadro di Hopper: da ottobre si può. Ricreata la stanza di un suo famoso quadro
Dormire dentro un quadro di Hopper: da ottobre si può. Ricreata la stanza di un suo famoso quadro


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER