A due anni dalla sua scomparsa, una serie di giornate studio in omaggio a Germano Celant


Prenderanno il via il 13 settembre 2022 all’Accademia Nazionale di San Luca le Giornate tematiche di studio dedicate alla carriera di Germano Celant, a due anni dalla sua scomparsa. 

Martedì 13 settembre 2022 alle ore 17 lo Studio Celant e l’Accademia Nazionale di San Luca presentano a Roma, nella sede di Palazzo Carpegna, Germano Celant in prospettiva, prima Giornata tematica di studio che rientra nell’ambito del progetto Germano Celant. Cronistoria di un critico militante, dedicato al grande critico e storico dell’arte a due anni dalla sua scomparsa. Il progetto è nato da una proposta dell’Accademia Nazionale di San Luca, a cura dello Studio Celant, con il coinvolgimento di Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, del Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci, della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee - Museo Madre, della Fondazione Giorgio Cini, della Fondazione Prada, del MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo, della Triennale Milano.

Le Giornate tematiche di studio, che prenderanno il via il 13 settembre con la tavola rotonda presso l’Accademia Nazionale di San Luca e che proseguiranno fino ad aprile 2023 con gli incontri dedicati alla nascita dell’Arte Povera (al Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea), agli allestimenti delle mostre e al metodo espositivo (in Triennale Milano e alla Fondazione Prada), all’attività critica italiana e internazionale (al Madre), al dialogo con il linguaggio architettonico (al MAXXI), alla metodologia dell’archivio, dei cataloghi ragionati e delle monografie (al Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci) sino ai rapporti con le istituzioni veneziane (alla Fondazione Giorgio Cini), sono aperte al pubblico e intendono ripercorrere l’intensa carriera di Celant, ma anche creare le premesse per sviluppare un’approfondita riflessione sul suo operato, grazie alla partecipazione di artisti, critici, architetti, collezionisti, curatori, direttori di istituzioni con cui lo storico e critico d’arte ha collaborato in oltre cinquanta anni di lavoro.

Tutti gli interventi delle Giornate di studio saranno raccolti, a conclusione del programma, in un unico volume, pubblicato da Skira.

“Germano Celant, sismografo dei movimenti tellurici che hanno attraversato la società e l’arte a lui contemporanee, ne è stato interprete e protagonista”, ha dichiarato Marco Tirelli, Vice Presidente dell’Accademia Nazionale di San Luca, spiegando le motivazioni e lo spirito dell’iniziativa. “Certo ci restano le testimonianze della sua formidabile attività, ma oggi quali sono i segni, le indicazioni, le eredità che ci lascia? L’arte contemporanea e il suo sistema sono o meno proiezioni di una via da lui indicata?”.

Foto di Nanda Lanfranco

A due anni dalla sua scomparsa, una serie di giornate studio in omaggio a Germano Celant
A due anni dalla sua scomparsa, una serie di giornate studio in omaggio a Germano Celant


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Quarant'anni dopo: lo storico incontro a Perugia tra Burri e Beuys
Quarant'anni dopo: lo storico incontro a Perugia tra Burri e Beuys
Dante VR: il primo canto della Divina Commedia ricreato in realtà virtuale per vivere in prima persona il viaggio del poeta
Dante VR: il primo canto della Divina Commedia ricreato in realtà virtuale per vivere in prima persona il viaggio del poeta
L'antico Ospedale di Parma diventa un'enorme installazione di Studio Azzurro
L'antico Ospedale di Parma diventa un'enorme installazione di Studio Azzurro
La Biennale della Fotografia Femminile è online. E si potrà dialogare in diretta con le artiste
La Biennale della Fotografia Femminile è online. E si potrà dialogare in diretta con le artiste
Ecco il sommario del quinto numero della nostra rivista cartacea. Ci si può abbonare fino al 16 febbraio
Ecco il sommario del quinto numero della nostra rivista cartacea. Ci si può abbonare fino al 16 febbraio
Il 3 e il 4 ottobre la quindicesima edizione di LuBeC: una due giorni di patrimonio e innovazione
Il 3 e il 4 ottobre la quindicesima edizione di LuBeC: una due giorni di patrimonio e innovazione