Invito a Palazzo: domani le banche apriranno le loro sedi storiche e moderne


Torna l’appuntamento con Invito a Palazzo: decine di banche, sabato 7 ottobre, aprono le porte delle loro sedi al pubblico mostrando i loro tesori.

È in programma per domani, sabato 7 ottobre, l’edizione numero sedici di Invito a Palazzo, l’evento organizzato dall’ABI (Associazione Bancaria Italiana) con il quale le banche italiane e le fondazioni bancarie aprono al pubblico le loro sedi storiche e moderne svelando i loro tesori, dalle raccolte d’arte agli arredi, dalle architetture ai parchi. L’appuntamento è in cinquantadue città di tutta Italia, dove ben 102 palazzi attendono i visitatori. Tra le novità, nove palazzi che aprono le porte per la prima volta, le visite guidate condotte da studenti delle scuole superiori nell’ambito dell’iniziativa “Guida per un giorno” e due città inedite: Cuneo e Rovereto.

“È ormai una tradizione forte e consolidata del panorama culturale italiano”, ha dichiarato il presidente dell’ABI, Antonio Patuelli, “e per questo sono ancora più lieto di dare il benvenuto a quanti, appassionati, cittadini e turisti, vorranno visitare i palazzi delle Banche operanti in Italia e delle Fondazioni di origine bancaria, coordinate dall’Acri, aperti per questa XVI edizione di Invito a Palazzo, che vede confermata, anche, la prestigiosa partecipazione della Banca d’Italia”. “È il segno di un mondo bancario”, conclude Patuelli, “che opera insieme alle comunità, a conferma della continua ricerca di sintonia con i propri territori”.

L’appuntamento è dalle 10 alle 19 in quindici regioni d’Italia: Piemonte (Asti, Biella, Cuneo, Torino), Lombardia (Bergamo, Bormio, Brescia, Mantova, Milano, Sondrio), Trentino Alto Adige (Rovereto, Trento), Veneto (Padova, Treviso, Verona, Venezia), Friuli Venezia Giulia (Gorizia, Udine), Liguria (Genova, Savona), Emilia Romagna (Bologna, Cesena, Forlì, Imola, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini), Toscana (Arezzo, Firenze, Livorno, San Miniato, Siena), Umbria (Orvieto, Perugia, Terni), Marche (Fano, Fermo), Lazio (Cassino, Frosinone, Rieti, Roma, Sora, Viterbo), Abruzzo (Teramo), Campania (Avellino, Napoli, Torre del Greco), Sicilia (Acireale, Palermo), Sardegna (Sassari). Presso molte delle sedi espositive sono previsti eventi e mostre. L’ingresso è gratuito in tutti i palazzi (elenco completo consultabile all’indirizzo http://palazzi.abi.it. L’evento gode dell’alto patrocinato del Presidente della Repubblica Italiana e del patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Main media partner RAI, media partner TGR.

Immagine: Sondrio, Palazzo Sertoli sede del Credito Valtellinese

Invito a Palazzo: domani le banche apriranno le loro sedi storiche e moderne
Invito a Palazzo: domani le banche apriranno le loro sedi storiche e moderne


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER