Kore pudica e Kore orgiastica. Gli studi di Flavia Zisa in una conferenza al MArRC


Sabato 6 luglio 2019 alle ore 21, sulla terrazza del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, si tiene la conferenza di Flavia Zisa sul tema Kore pudica e Kore orgiastica.

Sabato 6 luglio 2019 alle ore 21, sulla terrazza del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, si terrà una conferenza tenuta da Flavia Zisa, docente di Archeologia Classica all’Università degli Studi “Kore” di Enna, sul tema Kore pudica e Kore orgiastica: le due ragazze di Hades. L’incontro rientra nell’ambito di Notti d’Estate al MArRC 2019.

La studiosa presenterà i risultati di una ricerca sull’iconografia di Kore-Persefone, in particolare sui materiali ritrovati nell’area dell’antica Locri. La tradizione della narrazione figurata del rapimento di Kore da parte di Hades, secondo l’archeologa , ha subito nei secoli una rielaborazione, finché, in un momento storico preciso, alla fine del IV secolo a.C., non fu compiuta una scelta che s’impose nel tempo fino a sostituire l’immagine precedente. Prevalse il racconto del ratto violento, nella raffigurazione di Kore nuda, sottratta contro voglia al mondo terreno, e quindi, la Kore orgiastica, invece che dell’amore consensuale. La figura di Kore pudica, consenziente al rapporto con il signore degli inferi, verrà cristallizzato in una singola scena, fino a ridursi a una sola icona, splendida e scenografica. Come spiega la studiosa, la Kore orgiastica risulterà vincente rispetto a una dimensione cultuale in origine molto più complessa e articolata. 

“La figura di questa ragazza-dea è cambiata molto nella storia dell’arte. La più conosciuta è quella berniana del ratto di Persefone, nella narrazione del suo rapimento in un atto improvviso di Hades. I reperti custoditi al Museo archeologico reggino raffigurano Kore vestita e ci raccontano un’altra storia: fu piuttosto una “fuitina d’amore”, per usare un’espressione siciliana, la ragazza era consenziente e fu un matrimonio d’amore” afferma Flavia Zisa.

“Per il programma degli eventi estivi in terrazza, quest’anno, abbiamo pensato di dare spazio agli studiosi di archeologia e storia antica, per presentare le loro ricerche in un contesto di grande suggestione, qual è l’affaccio strategico sullo Stretto, per un pubblico variegato, da avvicinare a temi complessi e specialistici in modo divulgativo e coinvolgente” ha dichiarato il direttore del museo, Carmelo Malacrino.

La conferenza è in collaborazione con il Centro Internazionale Scrittori della Calabria.

Per info: www.museoarcheologicoreggiocalabria.it

Immagine: Gian Lorenzo Bernini, Ratto di Proserpina (1621-1622; Roma, Galleria Borghese)

Kore pudica e Kore orgiastica. Gli studi di Flavia Zisa in una conferenza al MArRC
Kore pudica e Kore orgiastica. Gli studi di Flavia Zisa in una conferenza al MArRC


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER