miart sempre più grande e sempre più internazionale. Al via l'edizione 2018


È in programma dal 13 al 15 aprile 2018 la ventitreesima edizione di miart, la grande fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea di Milano.

Dal 13 al 15 aprile 2018 Milano ospita la ventitreestima edizione di miart, la fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea che anche per il 2018 sarà diretta, per il secondo anno consecutivo, da Alessandro Rabottini. 184 gallerie internazionali (delle quali 61 alla prima partecipazione: tra queste alcuni big come Gagosian, Thomas Dane Gallery, Dvir Gallery, Studio Trisorio), e di queste 75 straniere che arrivano da 19 paesi di 4 continenti oltre l’Italia (Austria, Belgio, Brasile, Canada, Danimarca, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Hong Kong, Israele, Romania, Spagna, Sudafrica, Stati Uniti, Svizzera, Turchia, Ungheria), compongono il ricco parterre della kermesse che quest’anno coinvolge oltre 60 curatori, direttori di musei e personalità di tutto il mondo, e assegnerà 7 premi per il valore che ammonta a diverse decine di migliaia di euro. L’appuntamento, come sempre, è alla fieramilanocity (padiglione 3, gate 5).

La fiera sarà composta quest’anno da sette sezioni: Established, la sezione principale (124 espositori) suddivisa a sua volta tra Contemporary (79 gallerie, dedicata all’arte contemporanea) e Master (45 gallerie che presentano capolavori di arte del Novecento); e ancora Emergent (20 gallerie che presentano giovani talenti internazionali), Generations (8 coppie di gallerie che mettono in dialogo due artisti di generazioni diverse), Decades (nove gallerie che propongono una scansione per decenni del ventesimo secolo), On demand (sezione trasversale dove vengono proposte opere context-based e site-specific come installazioni e wall paintings), Object (14 gallerie che promuovono il design contemporaneo con oggetti in edizione limitata e fruiti come opere d’arte). Tra le novità di quest’anno la main sponsorship di Intesa Sanpaolo per rinnovare l’impegno della banca a fianco delle principali realtà culturali del paese, l’evento Art night no profit spaces di sabato 14 aprile (un’intera serata dedicata a inaugurazioni, performance ed eventi organizzati da spazi no profit come Assab One, Cabinet, Dimora Artica, Edicola Radetzky, FuturDome, Mars-Milan Artist Run Space, Marsèlleria, Mega, Standards, t-space, [.BOX] Videoart Project Space), l’apertura straordinaria delle gallerie milanesi prevista per domenica 15 aprile e il nuovo servizio miarteducational, un servizio di mediazione gratuita che miart, in collaborazione con Fidenza Village, mette a disposizione del pubblico della fiera.

Le giornate di fiera saranno accompagnate dai miartalks, conferenze con 40 relatori tra artisti, curatori, direttori di musei, scrittori e architetti, che discuteranno sul tema Che cosa possiamo immaginare?, tutto dedicato all’immaginazione come forza che crea e trasforma la realtà (la curatela dei miartalks è affidata a João Ribas e Fatos Üstek). Per quanto riguarda i premi assegnati dalla giuria internazionale, sono confermati tutti i sette premi della scorsa edizione, ovvero: il Fondo di Acquisizione “Giampiero Cantoni” di Fiera Milano (centomila euro di acquisizioni per arricchire la collezione di Fiera Milano), il Premio Herno (per lo stand con il miglior progetto espositivo, diecimila euro), il Premio Fidenza Village per Generations (per il miglior stand della sezione Generations, diecimila euro), il Premio On Demand by Snaporazverein (per la miglior presentazione della sezione On demand, diecimila euro), il Premio LCA per emergent (per la miglior galleria della sezione Emergent, quattromila euro), il Premio CEDIT per Object (per la miglior opera presentata nella sezione Object, che sarà acquisita e donata alla collezione permanente del Triennale Design Museum), il Premio Rotary Club Milano Brera per l’Arte contemporanea e i giovani artisti (un premio-acquisto del valore di diecimila euro per l’opera di un giovane talento, che sarà destinata a un’istituzione museale di Milano).

“miart è un’occasione privilegiata per creare cultura all’interno di una piattaforma di business tra addetti e appassionati del settore”, afferma Fabrizio Curci, amministratore delegato di Fiera Milano. “Anno dopo anno, sta crescendo nei numeri ma soprattutto in qualità a testimonianza della scelta progettuale sostenuta da Fiera Milano diventando così un momento imperdibile per i collezionisti italiani e stranieri che scelgono di venire a Milano per trovare quella giusta selezione di gallerie che la rendono unica nel panorama fieristico internazionale. Inoltre, miart eappresenta la capacità di Fiera Milano di realizzare eventi di qualità legati al mondo dell’arte: un know how che oltre a Milano, si esprime anche in Sud Africa, con la Cape Town Art Fair”. “miart”, sostiene il direttore artistico Alessandro Rabottini, “ha messo a punto una formula in cui il sistema dell’arte italiano, le gallerie nazionali e internazionali, i collezionisti provenienti da più continenti e le istituzioni pubbliche e private di Milano si riconoscono e che sostengono. L’edizione del 2018 è il frutto di questo lavoro corale, di una molteplicità di voci che rappresentano una enorme ricchezza e pluralità di visioni: il nostro è un presente complesso che richiede tanto una memoria storica quanto l’immaginazione sul presente e il futuro, ed è questa diversità e inclusione che le tante gallerie internazionali presenti a miart porteanno al nostro pubblico. Molte sono le gallerie leader nel settore presenti a miart per la prima volta nel 2018 e moltissime quelle che da più anni scelgono Milano come palcoscenico internazionale: questo è un segno di fiducia e di continuità cui abbiamo deciso di rispondere con il consolidamento del formato della fiera e con l’espansione del nostro lavoro, che è fa tto di sperimentazione ma ancorato a radici profonde”.

Gli orari d’apertura di miart 2018: venerdì 13 e sabato 14 dalle 12 alle 20, domenica 15 dalle 11 alle 19. Biglietti: intero 15 euro, prevendita online 12 euro (tariffa speciale acquistabile qui, ridotto per ragazzi dai 14 ai 17 anni e universitari 10 euro, ridotto baby per studenti di accademie delle belle arti o corsi di laurea in storia dell’arte 1 euro. Tutte le info su www.miart.it.

miart sempre più grande e sempre più internazionale. Al via l'edizione 2018
miart sempre più grande e sempre più internazionale. Al via l'edizione 2018


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER