In arrivo a Milano MIA Fair, fiera italiana interamente dedicata alla fotografia


SUPERSTUDIO MAXI a Milano accoglierà dal 28 aprile all’1 magio 2022 l’undicesima edizione di MIA Fair – Milan Image Art Fair, fiera italiana interamente dedicata alla fotografia.

Dal 28 aprile all’1 maggio 2022 SUPERSTUDIO MAXI a Milano accoglie l’undicesima edizione di MIA Fair – Milan Image Art Fair, fiera italiana interamente dedicata alla fotografia. Novantasette espositori provenienti dall’Italia e dall’estero porteranno il pubblico ad approfondire il mondo della fotografia, concentrandosi sulla ricerca e sulla trasversalità dei linguaggi artistici contemporanei.

Da questa edizione inoltre MIA Fair entra nel gruppo Fiere di Parma. “Consideriamo quella che stiamo per inaugurare”, hanno affermato Fabio Castelli e Lorenza Castelli, ideatori di MIA Fair, “l’edizione zero di una nuova avventura che ci vede unire le forze con Fiere di Parma con l’obiettivo di dare ulteriore impulso al mercato della fotografia, e di attrarre gli investimenti non solo dei collezionisti e dei buyer internazionali, ma anche per stimolare l’interesse del pubblico appassionato d’arte e, in particolare, di fotografia”.

Sarà l’artista olandese Larissa Ambachtsheer a firmare l’immagine coordinata di MIA Fair, con opere tratte dalla serie You Choose, I seduce (2017), in cui indaga il comportamento umano creando set e messe in scena, per realizzare nature morte, interrogandosi sul ruolo del colore nel cibo e su come lo si possa utilizzare come strumento di manipolazione.

La Main section accoglierà un panel di espositori selezionato da Fabio Castelli, Gigliola Foschi ed Enrica Viganò. Tra le varie sezioni, è confermata Beyond Photography – Dialogue, curata da Domenico de Chirico, che ha selezionato con le gallerie invitate artisti consolidati ed emergenti, in un dialogo tra opere di fotografia intesa come linguaggio d’arte contemporanea e altri medium come scultura, pittura e installazione.

A MIA Fair si terrà la mostra Quei temerari delle strade bianche. Nuvolari, Varzi, Campari e altri eroi alla Cuneo – Colle della Maddalena, a cura di Giosuè Boetto Cohen, con il sostegno di Eberhard & Co., che racconterà, attraverso una selezione di venti immagini, la sfida automobilistica Cuneo-Colle della Maddalena, tra il 1925 e il 1930, considerata una delle corse più pericolose dell’epoca. Personaggio fondamentale è Tazio Nuvolari, uno dei più grandi nomi dell’automobilismo mondiale.

Tra i premi si segnala il Premio New Post Photography, organizzato da MIA Fair, curato da Gigliola Foschi, che si propone di promuovere le tendenze più creative e innovative nel mondo della fotografia contemporanea. La fiera accoglie inoltre la prima edizione del Premio IRINOX SAVE THE FOOD, a cura di Claudio Composti, aperto a progetti di artisti che abbiano una relazione con il tema del cibo in ogni sua forma. La giuria ha decretato Malena Mazza, Margherita Del Piano e Maurizio Montagna vincitori del premio e l’opera Convivio di Malena Mazza entrerà a far parte della Collezione Irinox, grazie a un premio acquisto di 2000 euro.

Sky Arte, media partner di MIA Fair, promuove il Premio Sky Arte che verrà assegnato a uno dei fotografi presenti in fiera: in palio uno speciale interamente dedicato alla sua carriera e alla sua visione artistica che sarà trasmesso sul canale tematico.

Oltre alla Main section e ai premi, MIA Fair presenta una serie di progetti speciali. BDC – Bonanni Del Rio Catalog, polo culturale di Parma promuove la prima edizione di La Nuova Scelta Italiana, che intende valorizzare il lavoro di tre artisti che sono stati selezionati come eredi dei grandi maestri della fotografia italiana.

Il Centro di Ricerca Advanced Technology in Health and Well-Being e ICONE, il Centro Europeo di Ricerca di Storia e Teoria dell’immagine dell’Università Vita-Salute San Raffaele presentano Neffie, un Progetto di Neuro-Estetica Fotografica che unisce arte fotografica e innovazione tecnologica e un ciclo di incontri culturali su questo tema.

La Olympic Foundation for Culture and Heritage presenta Olympism Made Visible, un progetto internazionale di fotografia per divulgare i valori olimpici, attraverso iniziative di sviluppo su base comunitaria in settori quali l’assistenza umanitaria, la promozione della pace, della salute e del benessere attraverso lo sport. Per l’occasione saranno esposte le immagini di Alex Majoli e Lorenzo Vitturi che hanno lavorato con organizzazioni, in Brasile e in Cambogia, che promuovono lo sviluppo sociale attraverso lo sport.

Roberto Polillo porta a MIA Fair il suo progetto Invisibile. Curato da Denis Curti, racconta la ricerca dell’artista milanese, attraverso ventuno immagini che testimoniano oltre quindici anni d’indagine fotografica.

Animica è il titolo del progetto speciale di Barbara Pigazzi, curato da Angela Madesani. Protagonista è la laguna veneta tra Padova e Venezia. La Galleria Project 2.0 de L’Aia, con il progetto Dutch Talent Pavillion, ha scelto di presentare cinque tra i fotografi più originali della nuova scena olandese contemporanea: Sanja Marusic, Manon Hertog, David Hummelen, Lisanne Hoogerwerf e Larissa Ambachtsheer.

Sarà presentato Morpheus, un progetto sviluppato da Bit For Fun che propone il meglio della tecnologia da applicare su metaverso e mostrare gallerie di opere e NFT in uno scenario personalizzato.

Con questa edizione, MIA Fair inizia inoltre una collaborazione con Instagramers Milano che si traduce in due iniziative. La prima è un workshop in cui Orazio Spoto parlerà di “Instagram e fotografia: 10 profili per ispirarsi” fornendo così esempi e spunti utili a professionisti e curiosi. La seconda è una challenge su Instagram aperta a tutti in cui si chiede di rappresentare con una fotografia l’amore in tutte le sue forme, inclusivo e solidale, e di segnalarla con il tag #AmoreMiaFair. Una giuria presieduta dal fotografo Stefano Guindani selezionerà le più interessanti che verranno poi esposte in fiera e vendute per beneficenza in collaborazione con la Fondazione Rava. La Fondazione Rava presenta anche il progetto Emergenza Ucraina, raccontato attraverso le immagini di Alfredo Bosco, fotoreporter dell’Agenzia LUZ e volontario della Fondazione in Haiti.

MIA Fair organizzerà incontri, conferenze, talk su alcuni dei temi più attuali nel campo dell’arte e della fotografia.

MIA Fair – Milan Image Art Fair, organizzata da Fiere di Parma, gode del patrocinio della Regione Lombardia, della Città Metropolitana di Milano, del Comune di Milano e del Kingdom of The Netherlands.

Per info: www.miafair.it

Immagine: Sanja Marusic, Eutierra (2019, 80 x 120 cm). Su gentile concessione di Project 2.0 / Gallery

In arrivo a Milano MIA Fair, fiera italiana interamente dedicata alla fotografia
In arrivo a Milano MIA Fair, fiera italiana interamente dedicata alla fotografia


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Arte come pedagogia. A Firenze un ciclo di incontri sul tema
Arte come pedagogia. A Firenze un ciclo di incontri sul tema
Uffizi, grande mostra di arte contemporanea dedicata a Penone. E intanto arriva in città il suo maxi abete
Uffizi, grande mostra di arte contemporanea dedicata a Penone. E intanto arriva in città il suo maxi abete
Parte un'edizione di Brescia Photo Festival tutta dedicata al patrimonio culturale
Parte un'edizione di Brescia Photo Festival tutta dedicata al patrimonio culturale
Art Basel si arrende al coronavirus: salta l'edizione 2020, appuntamento all'anno prossimo
Art Basel si arrende al coronavirus: salta l'edizione 2020, appuntamento all'anno prossimo
La grande mostra di Geronimo Stilton va in tour nazionale. Si parte da Novara
La grande mostra di Geronimo Stilton va in tour nazionale. Si parte da Novara
Sfida a scacchi con Ilona Staller per salvare Frigolandia, a rischio sgombero
Sfida a scacchi con Ilona Staller per salvare Frigolandia, a rischio sgombero