A Livorno arriva la street art al femminile di Gio Pistone


Dal 4 novembre al 2 dicembre 2018 agli Scali delle Cantine di Livorno è in arrivo un solo show di Gio Pistone, illustratrice e artista protagonista della scena nazionale e internazionale della street art al femminile: presenterà in città Diana, un grande murale dedicato alla dea della mitologia greco-romana. Diana (questo anche il nome del solo show) inaugura inoltre la stagione artistica del festival Parete Aperta ideato dalla galleria Uovo alla Pop, una galleria d’arte anch’essa tutta al femminile, formata da Valeria Aretusi (architetto), Viola Barbara (poetessa), Giulia Bernini (designer) e Libera Capezzone, in arte Libertà (pittrice).

Gio Pistone è la prima artista ad arrivare a Livorno per inaugurare il primo grande muro e una mostra personale da Uovo alla Pop. Il murale Diana che sorgerà sulle pareti della sede dell’Asl Nord Ovest, in via Passaponti 33, sarà dedicato, come detto, all’omonima dea delle donne, della sorellanza, protettrice della diversità, colei che secondo i miti appena nata aiutò la madre a partorire Apollo. Diana, figlia di Zeus, nella mitologia è simbolo della Luna e della natura selvaggia, va in giro per il mondo terreste con una tunica corta color zafferano con i bordi rossi e un arco d’argento forgiato dai Ciclopi, da cui scocca le sue frecce dorate con mira infallibile. Diana è una Dea che simboleggia autonomia, indipendenza, solidarietà femminile, ambizione, tenacia, empatia. Come archetipo Diana rappresenta la forza delle donne, la lotta per la realizzazione e l’indipendenza, la tenacia nel difendere i più deboli.

“Per l’idea del progetto”, dichiara Gio Pistone, “sono stata ispirata dalla forma particolare dello stabile, circolare senza vertici in alto e dall’aspetto misterioso e quasi sacrale dell’unione delle linee curve e dritte nella parte più bassa. Voglio dedicare la pittura dell’edificio alla dea Diana come dea delle differenze e del potere inclusivo e aperto perché la sua figura comprende il cielo, la terra, gli animali, gli insetti, le piante, i fiumi e ogni umana specie. Diana è un simbolo che permette di parlare di uguaglianza, di bene comune e di accoglienza ed è importante in questi tempi sostenere questi temi con tutti i nostri mezzi. L’opera apparirà su queste pareti circolari con l’augurio che possa continuare ad essere sempre un luogo aperto a tutti e che dalla moltitudine possa trarre beneficio ed ispirazione”.

L’inaugurazione ufficiale del murale è in programma domenica 4 novembre alle 16, presso la sede della Rsa Asl Nord Ovest, in via Passaponti 33, che ospita persone anziane in condizioni di fragilità. L’inaugurazione del murale proseguirà con la mostra personale delle opere di Gio Pistone alla Galleria Uovo alla Pop alle 18, sugli Scali delle Cantine 36/38, e con il tour di street art nei quartieri Garibaldi, Pontino e Venezia, alla ricerca delle opere di strada che in questi mesi hanno arricchito di storie, colori e versi poetici la città. La dea Diana, nella sua manifestazione lunare, è stata oggetto di culto matriarcale e panteista nella stregoneria della tradizione italiana ed europea. Alla dea le sacerdotesse si indirizzavano per chiedere aiuto e intervento diretto intrecciandosi ai grandi archetipi della vita. Le opere selezionate da Gio Pistone per la mostra di Uovo alla Pop ripercorrono con il suo segno onirico e profondo il carattere di Diana e i mondi che le sacerdotesse affidavano al suo potere: l’Amore, la Conoscenza, l’Amicizia, l’Invidia, la Morte. “Abbiamo investito molto in questo progetto”, spiega Valeria Aretusi di Uovo alla Pop, “e grazie alle donazioni collettive che abbiamo ricevuto con il crowdfunding partiamo con Gio Pistone per un festival che ci vedrà impegnate per un anno intero. Vediamo Livorno sempre più sensibile all’unione tra arte, turismo e aggregazione, ce lo confermano i partecipatissimi tour di street art che abbiamo portato avanti da questa estate per raccontare le opere di strada degli artisti che abbiamo ospitato in residenza artistica da Uovo alla Pop. Tutto questo è stato reso possibile dalle donazioni dei nostri sostenitori e da quattro sponsor fondamentali per realizzare il nostro sogno: Cromology per le vernici con cui realizzeremo le opere, Capo Verso snc che ci affianca per la comunicazione, Virtualmente Art che crea una mostra fotografica 3d di tutte le nostre esposizioni in galleria e Mollo Noleggio che ci darà il braccio meccanico con cui Gio potrà salire in cima alla parete da dipingere”.

Per informazioni è possibile visitare il sito di Uovo alla Pop.

Nella foto: Universo, opera di Gio Pistone a Campidarte, Ussana, Cagliari.

A Livorno arriva la street art al femminile di Gio Pistone
A Livorno arriva la street art al femminile di Gio Pistone

Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER







Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Barocco     Quattrocento     Genova     Roma    

Strumenti utili