Tra migranti e crisi economiche: a Torino, artisti a disposizione della comunità alla mostra “Transiti”


Il Consiglio regionale del Piemonte e l’Associazione Maria Madre della Provvidenza Onlus presentano, dal 12 giugno all’8 luglio 2019, nella galleria Carla Spagnuolo di Palazzo Lascaris a Torino, la mostra Transiti, a cura di Raffaella A. Caruso. L’esposizione viene inaugurata mercoledì 12 giugno alle ore 17.30.

In mostra, una trentina di opere donate da artisti di primo piano in ambito nazionale ed internazionale che, su invito della curatrice, si sono messi a disposizione della comunità, sostenendo le attività di AMMP Onlus tese a liberare dai bisogni primari le fasce più deboli della popolazione.

“Inutile evidenziare”, scrive Raffaella A. Caruso, "come lo spostamento dei popoli oggi sia emergenza umanitaria oltre che grave monito per noi tutti: è transito l’attraversamento dei mari, è transito l’essere accolti da una mensa solidale, è transito l’uscita dal bisogno materiale e dal disagio interiore. Transiti vuole riflettere su come un drammatico noli me tangere abbia anestetizzato i sentimenti, rendendo il dolore di tutti un lontano dolore di altri, e su come l’opera d’arte, in virtù di un sentire universale a essa connaturato, sia necessario tramite alla consapevolezza di come la conquista della libertà sia una vittoria del singolo per tutti. Il concetto di libertà è analizzato qui per esteso: è ricerca di una terra nuova e promessa, è affermazione della propria identità piena, libera dal bisogno e dalla povertà. Gli artisti selezionati hanno sempre messo al centro della propria ricerca la libertà, il confronto tra i popoli, i temi della convivenza civile, alcuni vivendo su di sé il tema del viaggio, non solo come metafora, ma come esperienza reale alla ricerca della libertà".

L’esposizione si articola idealmente in tre sezioni: la prima è Gli artisti del mondo, con opere di Juan Eugenio Ochoa, José Demetrio Peńa, Graziano Pompili, Shinya Sakurai, Arjan Shehaj, Jorrit Tornquist. Artisti che hanno vissuto sulla loro pelle l’esperienza dell’emigrazione, del sentirsi straniero, della discriminazione, del disagio, nati in aree ancora prive di alcune libertà. La seconda s’intitola Le scritture del mondo e acoglie opere di Gianni Asdrubali, Ezio Bruno Caraceni, Marcello De Angelis, Feofeo, Reale Franco Frangi, Mimmo Iacopino, Giovanni Lombardini, Marco Nereo Rotelli, Mario Surbone, Telo, Caterina Tosoni. Artisti che compiono una ricerca segnica particolare, vicina alla tematica di una moderna Torre di Babele, simbolo di nuove energie e auspicio di unione. La terza è Transiti, con opere di Davide Benati, Max Bi, Dario Brevi, Amanda Chiarucci, Antonio Ciarallo, Paolo Conti, Erk14, Theo Gallino, Riccardo Gusmaroli, Pietro Iori, Umberto Mariani, Sandro Martini, Fernando Picenni, Teso. Artisti che interpretano nel loro lavoro il passaggio come necessario momento di rinnovamento e spiritualità o che indagano il momento del passaggio in chiave astratta o figurativa.

“In Italia”, spiega Bruno Cavallo, Presidente AMMP Onlus, "sosteniamo famiglie e persone anziane in gravi difficoltà economiche. In alcuni Paesi del Terzo Mondo (Mozambico, Repubblica Democratica del Congo e Guinea Conakry) abbiamo avviato progetti di micro-credito e adozioni a distanza. A Torino e nella prima cintura stiamo aiutando oltre 3.000 famiglie e persone anziane che si trovano in situazioni molto difficili a causa della crisi economica. Questo è il nostro lavoro e questa è la grande impresa che abbiamo chiesto ai Maestri della mostra Transiti di sostenere con le loro meravigliose opere che parlano di cammino e di libertà".

La mostra è realizzata con il sostegno di Banca Generali Private (main sponsor) e Chiusano & C. Immobiliare; media partner Espoarte. Catalogo con ricco apparato iconografico e biografie ragionate degli artisti disponibile in sede.

Per tutte le informazioni potete oppure telefonare al numero +39 011 3358245 oppure mandare una mail a scrivi@ammp.it.

Fonte: comunicato

Tra migranti e crisi economiche: a Torino, artisti a disposizione della comunità alla mostra “Transiti”
Tra migranti e crisi economiche: a Torino, artisti a disposizione della comunità alla mostra “Transiti”

Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER







Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Barocco     Quattrocento     Genova     Roma    

Strumenti utili