Fotografia Europea 2022, ecco i nomi dei tre fotografi selezionati dalla Open call


Ecco i nomi dei tre fotografi selezionati dalla Open call che esporranno a Fotografia Europea 2022. L’edizione sarà dedicata al tema “Un’invincibile estate”. 

Simona Ghizzoni, Gloria Oyarzabal e Maxime Richè sono i tre fotografi selezionati dalla Open call che esporranno a Fotografia Europea 2022, la quale si terrà a Reggio Emilia dal 29 aprile al 12 giugno 2022. La open call invitava i fotografi a inviare progetti ispirati al tema di quest’edizione, ovvero "Un’invincibile estate" e, tra gli oltre duecento partecipanti provenienti da tutta Europa, sono stati scelti i tre citati, ognuno con la propria personalità e il proprio linguaggio espressivo. 

La reggiana Simona Ghizzoni (già vincitrice di due edizioni del World Press Photo per i suoi lavori sulla condizione femminile) è stata spinta in seguito alla pandemia a lasciare Roma per rifugiarsi sull’Appennino emiliano, ritrovando così i suoi legami con il passato di famiglia. Qui ha avuto l’occasione di recuperare una relazione con la natura e con le persone: così è nato il progetto Isola. Stampe fotografiche unite a elementi multimediali (curati da Nicolas Janowski) che intendono riflettere sul periodo appena trascorso.

La spagnola Gloria Oyarzabal, fotografa e cineasta, punta la sua indagine sul concetto di museo, in particolare in un’ottica colonialista. Se l’origine di questi spazi è colonialista, storia, memoria collettiva, diritti ed etica entrano in conflitto. Usus fructus abusus, concetti del diritto romano, offrono il titolo alla ricerca del 2021 con la quale ha partecipato alla Open call. Il lavoro di Oyarzabal ha un forte impatto visivo affiancato da proposte installative che permettono di interpretare un argomento di attualità controverso, offrendo precise prospettive.

Il parigino Maxime Richè si misura da tempo con la capacità di adattamento dell’uomo di fronte alle conseguenze degli sconvolgimenti ambientali. Il focus di questo racconto è l’incendio che in sole quattro ore, l’8 novembre del 2018, ha incenerito la città di Paradise, in California, replicato nelle successive estati fino alla desertificazione di un milione di acri intorno a ciò che era stata una città. Nonostante tutto, molti tornano e cercano di ricostruirsi una vita dove la vita è stata così brutalmente cancellata, affrontando l’impresa di una nuova visione dell’ambiente. Richè racconta la forza e la voglia di ricominciare, dopo il disastro.

Confermato il supporto di Iren alla Open call internazionale di Fotografia Europea che, già special sponsor del festival, appoggia questo progetto per sostenere nuovi talenti e nuovi sguardi sulla realtà contemporanea.

Fotografia Europea 2022, ecco i nomi dei tre fotografi selezionati dalla Open call
Fotografia Europea 2022, ecco i nomi dei tre fotografi selezionati dalla Open call


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Al via ColornoPhotoLife, il festival per gli appassionati di fotografia. Tema il Fattore Umano
Al via ColornoPhotoLife, il festival per gli appassionati di fotografia. Tema il Fattore Umano
Medaglia della Presidenza della Repubblica alla Biennale Donna 2020
Medaglia della Presidenza della Repubblica alla Biennale Donna 2020
I paesaggi e le architetture ispirati a Wes Anderson in un libro fotografico
I paesaggi e le architetture ispirati a Wes Anderson in un libro fotografico
Concerning Dante, la mostra fotografica che ripercorre i viaggi reali e letterari del Sommo Poeta
Concerning Dante, la mostra fotografica che ripercorre i viaggi reali e letterari del Sommo Poeta
La storia della fotografia raccontata dagli artisti: al via con un'open lecture
La storia della fotografia raccontata dagli artisti: al via con un'open lecture
Addio a Bruno Barbey, fotografo di spicco di Magnum
Addio a Bruno Barbey, fotografo di spicco di Magnum