In uscita un nuovo libro sui Bronzi di Riace, con le fotografie di Luigi Spina


È in uscita per la casa editrice 5 Continents Edition il libro “Bronzi di Riace”, che documenta la campagna fotografia di Luigi Spina sui due capolavori della scultura greca, con testi di Carmelo Malacrino e Riccardo Di Cesare.

La casa editrice 5 Continents Editions presenta il libro fotografico Bronzi di Riace, in libreria dal 19 agosto 2022, e dedicato alle due celebri sculture greche conservate al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria nel cinquantenario della loro scoperta. Il volume, il quarto della collana Tesori Nascosti, raccoglie un nucleo di fotografie di Luigi Spina dedicate alle celebri statue in bronzo e accompagna l’importante mostra che il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria dedica fino al 23 ottobre 2022 agli “Eroi venuti dal mare”, a cinquant’anni dal loro rinvenimento, avvenuto il 16 agosto 1972. L’idea è quella di offrire uno sguardo contemporaneo su alcuni capolavori dell’arte antica e moderna. Un approccio molto vicino alla ricerca fotografica di Luigi Spina che ha dato vita nel tempo a una consolidata collaborazione tra la casa editrice e il fotografo, i cui scatti illustrano anche i primi tre titoli della collana: Tazza Farnese (2018), Mosaico di Alessandro (2020), San Domenico di Niccolò dell’Arca (2020).

Attraverso le immagini di Spina e i testi di Carmelo Malacrino e Riccardo Di Cesare, con una prefazione del ministro della cultura Dario Franceschini, il volume offre una approfondita indagine visiva e critica di una delle scoperte più celebri e affascinanti dell’archeologia dell’ultimo secolo e del suo significato nella cultura contemporanea.

Noto per le sue ricerche fotografiche focalizzate sull’antichità, dalla statuaria classica all’archeologia, Luigi Spina ha dato vita a una narrazione inedita dei Bronzi di Riace, tra le pochissime statue originali in bronzo sopravvissute dall’antichità ad oggi e divenute nel tempo un simbolo della nostra eredità culturale. Attraverso la comparazione diretta delle due sculture – convenzionalmente denominate “Bronzo A” e “Bronzo B” – Luigi Spina mette in luce l’eccezionale finitura dei corpi bronzei esaltandone le forme statuarie, la gestualità e la ricchezza di dettagli, superando la bidimensionalità delle immagini fotografiche. “L’epidermide bronzea, diversa per ciascun soggetto”, spiega Luigi Spina, “prende forma, densità e lucentezza, e il chiaroscurale dei corpi si tinge dello spettro multiforme del bronzo che, al variare della luce, mostra superfici corporee che dialogano con l’occhio dell’osservatore”.

La copertina del libro
La copertina del libro
I volti del Bronzo A e del Bronzo B fotografati da Luigi Spina
I volti del Bronzo A e del Bronzo B fotografati da Luigi Spina

Accanto alle fotografie di Luigi Spina, i testi di Carmelo Malacrino e Riccardo Di Cesare conducono il lettore attraverso l’analisi dei celebri capolavori del V secolo a.C. dal punto di vista della storia e dell’arte antica. Nel suo testo Carmelo Malacrino, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, ripercorre le circostanze della loro fortuita scoperta – a opera di Stefano Mariottini nel 1972 sul fondale marino nei pressi di Riace – descrivendo poi gli interventi di restauro che si sono succeduti nel corso degli anni, le indagini condotte per ipotizzare la loro realizzazione, la storia espositiva, l’impatto sul pubblico a livello internazionale, le tecniche conservative adottate presso il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria. Riccardo Di Cesare, docente di Archeologia Classica e del Mediterraneo all’Università di Foggia, offre invece una rilettura delle due statue contestualizzandole nell’ambito dell’arte greca del V secolo a.C., del suo interesse per la figura umana e delle questioni stilistiche e iconografiche ad essa relative, riflettendo sulle pratiche e i saperi delle botteghe statuarie classiche, e, infine, cercando di rispondere ad alcuni quesiti rimasti ancora irrisolti.

Il volume accompagna la mostra ’I Bronzi di Riace’ in corso fino al 23 ottobre al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, un percorso di immagini curato dal direttore Carmelo Malacrino e da Luigi Spina che presenta sedici fotografie di grande formato (90 x 134 cm) nello spazio della suggestiva scalinata piacentiniana del MArRC, proponendo un dialogo visivo fra le due sculture.

La mostra e il libro fotografico “Bronzi di Riace” sono parte di Bronzi50 1972-2022, l’evento celebrativo promosso dalla Regione Calabria in collaborazione con il Segretariato Regionale per la Calabria del Ministero della Cultura, il Comune di Reggio Calabria, la Città Metropolitana di Reggio Calabria ed il Comune di Riace, della Direzione Regionale Musei Calabria, del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, della Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Reggio Calabria e la provincia di Vibo Valentia, dell’Università della Calabria e di Unioncamere Calabria e l’Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria.

La pubblicazione Bronzi di Riace che vanta un’edizione italiana, una inglese e una francese, sarà acquistabile in tutte le librerie italiane e sul sito dell’editore a partire dal 19 agosto.

Gli autori e l’editore

Luigi Spina (Santa Maria Capua Vetere, 1966) propone una ricerca visiva che prende avvio con serie fotografiche incentrate sugli anfiteatri e il senso civico del sacro, i legami tra arte e fede, la ricerca di antiche identità culturali, il confronto fisico con la scultura classica. Con 5 Continents Editions ha pubblicato The Buchner Boxes (2014), Hemba (2017) e Diario Mitico (2017). Con la stessa casa editrice ha inaugurato la serie Tesori Nascosti che vanta i seguenti titoli: Tazza Farnese, Mosaico di Alessandro, San Domenico di Niccolò dell’Arca.

Carmelo Malacrino (Catanzaro, 1971) è direttore del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria dal 2015. È stato ricercatore e docente universitario presso l’Università degli Studi “Mediterranea” di Reggio Calabria, e assegnista di ricerca all’Università IUAV di Venezia. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni scientifiche, missioni di studio ed è stato curatore di diversi progetti espositivi.

Riccardo Di Cesare (Teramo, 1976) insegna Archeologia Classica e del Mediterraneo all’Università di Foggia. È stato allievo della Scuola Archeologica Italiana di Atene e della Scuola Superiore di Studi Storici di San Marino.

5 Continents Editions è una casa editrice indipendente di libri d’arte e cataloghi di mostre, fondata nel febbraio 2002 a Milano da Eric Ghysels, belga-armeno di nascita e italiano d’adozione. Oggi è considerata un punto di riferimento mondiale nel campo delle arti extra europee. Il suo catalogo comprende numerose pubblicazioni dedicate all’arte nel senso più ampio del termine: archeologia, arte antica, moderna e contemporanea, arti decorative, moda, design e fotografia. Guidata con passione ed entusiasmo dal suo editore, la casa editrice è animata da una dinamica équipe di professionisti, appassionati e multilingue. Queste caratteristiche ne facilitano ampiamente le relazioni quotidiane con autori, artisti, fondazioni e musei in tutto il mondo e fanno sì che ogni volume abbia una sua “anima” ben definita. Il minimalismo della grafica, la ricerca delle immagini e i testi di primo piano, uniti all’alta qualità di fotolito, stampa e legatura fanno di ogni pubblicazione il riflesso tangibile di quelle forme d’espressione e creazione che hanno per denominatore comune un’autenticità e un’anima. Forti di una distribuzione internazionale di primo piano, i volumi sono pubblicati principalmente in francese e in inglese – sebbene non manchino titoli in italiano, spagnolo, tedesco, portoghese, arabo, russo e cinese -– e vantano una distribuzione in tutto il mondo. Per maggiori informazioni visitare il sito www.fivecontinentseditions.com.


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Esce un libro con gli itinerari per scoprire la Roma di Raffaello pittore e architetto
Esce un libro con gli itinerari per scoprire la Roma di Raffaello pittore e architetto
In un libro tutta la storia della chiesa dei Girolamini di Napoli nel Seicento
In un libro tutta la storia della chiesa dei Girolamini di Napoli nel Seicento
Per la prima volta nella storia la Divina Commedia sarà liberata nello spazio
Per la prima volta nella storia la Divina Commedia sarà liberata nello spazio
Esce il libro sul restauro della Pala di San Marco del Beato Angelico
Esce il libro sul restauro della Pala di San Marco del Beato Angelico
Dalle librerie ai lettori: i libri diventano da asporto per sostenere le librerie indipendenti
Dalle librerie ai lettori: i libri diventano da asporto per sostenere le librerie indipendenti
Dante e Giotto, vite parallele: il libro di Stefano Zuffi che li mette a confronto
Dante e Giotto, vite parallele: il libro di Stefano Zuffi che li mette a confronto