Anthropocene: al MAST di Bologna una mostra per indagare l'impronta dell'uomo sul mondo


Anthropocene, la mostra in corso al MAST di Bologna, è un progetto artistico che indaga l’indelebile impronta umana sulla Terra attraverso le immagini di Edward Burtynsky, Jennifer Baichwal e Nicholas de Pencier. Combinando fotografia, cinema, realtà aumentata e ricerca scientifica, i tre artisti danno vita a un’esplorazione multimediale che documenta i cambiamenti determinati dall’attività umana sul pianeta e ne testimonia gli effetti sui processi naturali.

Aperta dal 16 maggio fino al 6 ottobre, Anthropocene intende accompagnare il pubblico in un viaggio epico intorno al mondo, mostrando i segni più profondi dell’azione dell’uomo sul mondo.

Suddivisa in quattro sezioni che coinvolgono gli spazi del MAST (1.PhotoGallery, 2.Foyer, 3.Gallery Livello 0, 4.Auditorium) la mostra è un invito a riflettere sulla portata e sul significato di queste trasformazioni radicali.

Anthropocene è curata da Urs Stahel, Sophie Hackett e Andrea Kunard ed è organizzata dalla Art Gallery of Ontario e dal Canadian Photography Institute della National Gallery of Canada in partnership con la Fondazione MAST di Bologna.

Per tutte le informazioni potete visitare il sito ufficiale dell’evento.

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraAnthropocene
CittàBologna
DateDal 16/05/2019 al 06/10/2019

Anthropocene: al MAST di Bologna una mostra per indagare l'impronta dell'uomo sul mondo
Anthropocene: al MAST di Bologna una mostra per indagare l'impronta dell'uomo sul mondo


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma