Oltre cinquant'anni di carriera raccontati in un'antologica dedicata a Ferdinando Scianna. Alla Casa dei Tre Oci di Venezia


Presso la Casa dei Tre Oci di Venezia sarà visitabile dal 31 agosto 2019 al 2 febbraio 2020 un’antologica dedicata a Ferdinando Scianna.

Una grande antologica racconterà la carriera artistica del celebre fotografo contemporaneo Ferdinando Scianna (Bagheria, 1943): dal 31 agosto 2019 al 2 febbraio 2020 la Casa dei Tre Oci di Venezia sarà visitabile al pubblico la mostra Ferdinando Scianna. Viaggio Racconto Memoria.

Attraverso 180 opere in bianco e nero suddivise nei tre grandi temi della sua produzione, Viaggio, Racconto e Memoria, si ripercorreranno oltre cinquant’anni della sua carriera.

Inoltre, per l’occasione, verrà esposta una serie d’immagini di moda che Scianna ha realizzato a Venezia, testimonianza del suo legame con la città

Dotato di grande autoironia, Scianna ha scelto un testo di Giorgio Manganelli per sintetizzare questa sua mostra: “Una antologia è una legittima strage, una carneficina vista con favore dalle autorità civili e religiose. Una pulita operazione di sbranare i libri che vanno per il mondo sotto il nome dell’autore per ricavarne uno stufato, un timballo, uno spezzatino…”.

“Come fotografo, mi considero un reporter. Come reporter il mio riferimento fondamentale è quello del mio maestro per eccellenza, Henri Cartier-Bresson, per il quale il fotografo deve ambire ad essere un testimone invisibile, che mai interviene per modificare il mondo e gli istanti che della realtà legge e interpreta. Ho sempre fatto una distinzione netta tra le immagini trovate e quelle costruite. Ho sempre considerato di appartenere al versante dei fotografi che le immagini le trovano, quelle che raccontano e ti raccontano, come in uno specchio. Persino le fotografie di moda le ho sempre trovate nell’azzardo degli incontri con il mondo” ha affermato Scianna a proposito del suo lavoro.

Nei suoi scatti sono rappresentati luoghi, da Bagheria alle Ande boliviane, feste religiose, moda, paesaggi, specchi, animali, ritratti di maestri del mondo dell’arte e della cultura come Leonardo Sciascia, Henri Cartier-Bresson, Jorge Louis Borges. Senza dimenticare i suoi reportage: dal 1982 è stato il primo italiano a fare parte dell’agenzia Magnum

La mostra è curata da Denis Curti, Paola Bergna e Alberto Bianda ed è organizzata da Civita Mostre e Musei e Civita Tre Venezie e promossa da Fondazione di Venezia.

Per info: www.treoci.org

Immagine: Ferdinando Scianna, Marpessa, Caltagirone, 1987 © Ferdinando Scianna 

Oltre cinquant'anni di carriera raccontati in un'antologica dedicata a Ferdinando Scianna. Alla Casa dei Tre Oci di Venezia
Oltre cinquant'anni di carriera raccontati in un'antologica dedicata a Ferdinando Scianna. Alla Casa dei Tre Oci di Venezia


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER