I ritratti, i mosaici e i ready made di Maurizio Galimberti. Un'antologica a Senigallia


La Rocca Roveresca di Senigallia ospita dal 2 al 31 agosto 2019 l’antologica dedicata a Maurizio Galimberti: in mostra i suoi mosaici, ritratti e ready made.

Nella Rocca Roveresca di Senigallia sarà visitabile dal 2 al 31 agosto 2019 l’antologica di Maurizio Galimberti, a cura di Denis Curti.

Maurizio Galimberti (Como, 1965) è considerato il massimo esponente italiano della fotografia istantanea e in occasione della mostra ha scelto personalmente di esporre una raccolta di fotografie originali, tra le più rappresentative della sua produzione, provenienti dal suo archivio e da collezioni private.

Carattestici del suo stile sono i cosiddetti mosaici che, come afferma il curatore, “hanno la particolarità di proporre il soggetto fotografato in composizioni realizzate da tante tessere o tasselli, tutti della stessa dimensione, ma di numero variabile tra un’opera e l’altra. In ognuna delle tessere viene riprodotto un frammento del tutto e nel caso specifico del ritratto, utilizzando un accessorio che permette scatti a distanza ravvicinata, ognuno dei tasselli accoglie un particolare del soggetto. L’abilità di Galimberti consiste nello scegliere la sequenza delle inquadrature e nell’accostare le varie parti: in questo modo vengono messi in evidenza i tratti più significativi e la personalità del personaggio ripreso, rompendo la continuità visiva di volumi e proporzioni”. 

Presente in mostra una delle serie di ritratti di protagonisti della cultura italiana e della musica, tra cui Umberto Eco, Lalla Romano, Lucio Dalla, Loredana Bertè, e star straniere come Robert Altman. 

Altro tema sviluppato dall’artista è il ready made d’ispirazione duchampiana: prelevare oggetti d’uso quotidiano dal loro contesto per proporli come opere d’arte. Scatti a mosaico dove il dettaglio viene immortalato dalla polaroid e manipolato con varie tecniche e successivamente sovrapposto all’originale.

Esposta anche la serie delle fotografie di viaggio realizzata negli ultimi mesi: da un lato New York, dall’altro lato l’Emilia Romagna. Quest’ultimo lavoro, ancora in buona parte inedito, è intitolato Progetto Emilia. Prime Istantanee e richiama il precedente Viaggio in Italia realizzato nel 2003. Nel progetto l’artista mostra per la prima volta non solo il mosaico finale, ma anche la sua matrice. 

L’antologica intende raccontare l’artista nelle sue diverse sfaccettature, attraverso i progetti degli ultimi anni e quelli di continua ricerca tecnica e stilistica.

Per info: www.roccasenigallia.it

Orari: Tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.30. Dall’1 al 3, dal 6 al 10 e il 16, 19 e 24 agosto dalle 19.30 alle 24. 

Ingresso libero il 2, 9 e 16 agosto 2019.

Immagine: Maurizio Galimberti, Un colpo all’anima: Mario Giacomelli (1993)

 

 

I ritratti, i mosaici e i ready made di Maurizio Galimberti. Un'antologica a Senigallia
I ritratti, i mosaici e i ready made di Maurizio Galimberti. Un'antologica a Senigallia


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER