La Collezione Maramotti dedica due mostre a due artiste: Emma Talbot e Jenna Gribbon


È all’insegna dell’arte al femminile la nuova stagione espositiva della Collezione Maramotti di Reggio Emilia: dal 23 ottobre al 19 febbraio si possono visitare le mostre “The Age/L’età” di Emma Talbot e “Mirages” di Jenna Gribbon.

A Reggio Emilia, la Collezione Maramotti apre una nuova stagione espositiva con due mostre di due donne: The Age/L’Età della britannica Emma Talbot (Stourbridge, 1969) e Mirages dell’americana Jenna Gribbon (Knoxville, 1978). Entrambe le mostre si tengono dal 23 ottobre 2022 al 19 febbraio 2023.

Emma Talbot, vincitrice dell’ottava edizione del Max Mara Art Prize for Women, in collaborazione con Whitechapel Gallery, presenta un nuovo corpus di opere alla Collezione Maramotti, dopo una prima alla Whitechapel Gallery di Londra. The Age/L’Età comprende animazione, pannelli di seta dipinti e sospesi, lavori tridimensionali e disegni: il nuovo lavoro dell’artista inglese esplora i temi della rappresentazione e dell’invecchiamento, del potere e del governo e degli atteggiamenti nei confronti della natura. Talbot immagina un ambiente futuro in cui l’umanità incontra le conseguenze disastrose del tardo capitalismo e deve guardare a modi più antichi e olistici di creazione e appartenenza (che ripensano le antiche strutture di potere e celebrano il mondo naturale) per sopravvivere.

Mirages è invece la prima mostra personale in un’istituzione artistica europea della pittrice statunitense Jenna Gribbon, che ha ideato un nuovo gruppo di dieci opere appositamente per la Pattern Room della Collezione. I dipinti figurativi di Gribbon traggono ispirazione dai ricordi personali, dalla storia dell’arte e dall’esperienza quotidiana, combinando in modo fluido stili diversi in ogni pezzo. Il soggetto centrale delle opere in mostra è il partner dell’artista, il musicista Mackenzie Scott (alias TORRES). La protagonista di Gribbon è ritratta con colori vividi e pennellate fluide e sensuali che fanno quasi fondere l’ambiente circostante con il suo corpo (un corpo che si riflette, modellato, esaminato, reso più grande della vita) sperimentando scale e composizioni completamente nuove per l’artista.

Jenna Gribbon, In bed with a mirror (2022)
Jenna Gribbon, In bed with a mirror (2022)

La Collezione Maramotti dedica due mostre a due artiste: Emma Talbot e Jenna Gribbon
La Collezione Maramotti dedica due mostre a due artiste: Emma Talbot e Jenna Gribbon


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Milano, alla Braidense in mostra i libri antichi di Umberto Eco. Ricreato anche il suo Studiolo
Milano, alla Braidense in mostra i libri antichi di Umberto Eco. Ricreato anche il suo Studiolo
Genova, Evita Andújar mette in mostra la sovraesposizione mediatica della donna
Genova, Evita Andújar mette in mostra la sovraesposizione mediatica della donna
Per il Museo delle Ceramiche di Faenza una nuova sezione e una mostra di Salvatore Arancio
Per il Museo delle Ceramiche di Faenza una nuova sezione e una mostra di Salvatore Arancio
Milano, Palazzo Reale dedica una retrospettiva alla fotogiornalista Margaret Bourke-White
Milano, Palazzo Reale dedica una retrospettiva alla fotogiornalista Margaret Bourke-White
Alla Dep Art Gallery si ripercorre la carriera di Valerio Adami, dagli anni '70 a oggi
Alla Dep Art Gallery si ripercorre la carriera di Valerio Adami, dagli anni '70 a oggi
Parma Capitale Italiana della Cultura 2020 apre con una mostra sul tempo
Parma Capitale Italiana della Cultura 2020 apre con una mostra sul tempo