A Milano una mostra indaga il rapporto tra Emilio Scanavino e la ceramica policroma


Dall’1 aprile al 20 giugno 2022 l’Archivio Scanavino ospita la mostra "Emilio Scanavino. This is Tomorrow" per indagare con oltre sessanta opere sul rapporto dell’artista con la ceramica policroma. 

Dall’1 aprile al 20 giugno 2022 l’Archivio Scanavino, in occasione dell’apertura al pubblico della nuova sede a cento anni della nascita dell’artista, presenta la mostra Emilio Scanavino. This is Tomorrow, a cura di Marco Scotini. Tra i maestri della pittura italiana della seconda metà del Novecento, Emilio Scanavino (Genova, 1922 – Milano, 1986) è tra i protagonisti della generazione informale e del movimento spazialista.

Attraverso oltre sessanta opere tra terrecotte smaltate o ingobbiate, maioliche e oggetti in metallo realizzati tra l’inizio degli anni Cinquanta e la fine degli anni Sessanta, la mostra intende far conoscere il rapporto dell’artista con la ceramica policroma e approfondire l’indagine sulle problematiche formali. Si tratta del primo progetto espositivo dedicato a questa produzione.

Il titolo dell’esposizione riprende una delle mostre seminali del secondo Dopoguerra, This Is Tomorrow, a cura di Bryan Robertson, mostra collaborativa che poneva in dialogo pittori, scultori, architetti, designer e altri artisti, aperta alla Whitechapel Art Gallery di Londra nel 1956, a cui Scanavino partecipò come unico artista italiano. Pensata per promuovere l’unione tra arte e architettura, nel corso dell’esposizione londinese Scanavino collaborò con l’architetto Anthony Jackson e con la scultrice Sarah Jackson: la mostra alla Whitechapel Art Gallery segnò il culmine della sua inclinazione all’unione di arte e architettura, che successivamente lo condusse a collaborare con architetti come Mario Bardini ed Ettore Sottsass. Concentrandosi sulla manualità dell’artista e sul suo rapporto con l’architettura, l’attuale rassegna intende dare un’interpretazione attuale e una rinnovata attenzione all’opera dell’artista genovese, indagando in maniera più approfondita non solo il rapporto di Scanavino con la manifattura Mazzotti di Albisola, ma anche con artisti come Lucio Fontana, Roberto Matta, Wilfredo Lam, Asger Jorn e Corneille.

La mostra è accompagnata da un catalogo curato da Marco Scotini con l’Archivio Scanavino ed edito da Silvana Editoriale. Il volume, dedicato alla ceramica, intende colmare una lacuna tra le numerose pubblicazioni su Emilio Scanavino, cercando di completarne il ritratto artistico e professionale.

Per info: www.archivioscanavino.it

Nell’immagine, Emilio Scanavino mentre lavora nel suo studio dedicato alla ceramica, Calice Ligure, fine anni Sessanta.

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraEmilio Scanavino. This is Tomorrow
CittàMilano
SedeArchivio Scanavino
DateDal 01/04/2022 al 20/06/2022
ArtistiEmilio Scanavino
CuratoriMarco Scotini
TemiMilano, Ceramica, Archivio Scanavino

A Milano una mostra indaga il rapporto tra Emilio Scanavino e la ceramica policroma
A Milano una mostra indaga il rapporto tra Emilio Scanavino e la ceramica policroma


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Milano, in mostra le tele all'uncinetto fiber art di Nadia Nespoli allo Spazio San Fedele
Milano, in mostra le tele all'uncinetto fiber art di Nadia Nespoli allo Spazio San Fedele
I Weimaraner di William Wegman protagonisti di una mostra a Lugano
I Weimaraner di William Wegman protagonisti di una mostra a Lugano
La bella mostra su Guercino a Cento è tutta visitabile da casa con un approfondito tour virtuale
La bella mostra su Guercino a Cento è tutta visitabile da casa con un approfondito tour virtuale
Firenze, la scultura bronzea ai tempi degli ultimi Medici è in mostra a Palazzo Pitti
Firenze, la scultura bronzea ai tempi degli ultimi Medici è in mostra a Palazzo Pitti
Milano, la Triennale omaggia il fotografo Giovanni Gastel con due mostre parallele
Milano, la Triennale omaggia il fotografo Giovanni Gastel con due mostre parallele
Tutti possiamo trasformare la società in modo creativo: la mostra di Virginia Zanetti
Tutti possiamo trasformare la società in modo creativo: la mostra di Virginia Zanetti