Il MAXXI di Roma dedica una mostra a Enzo Cucchi, esponente della Transavanguardia


Al MAXXI di Roma è in programma, dal 17 ottobre 2019 al 26 gennaio 2020, una mostra dedicata a Enzo Cucchi, tra i principali esponenti della Transavanguardia. Noto come grande inventore di immagini, Cucchi ingloba un’estetica che spazia tra il tempo e la storia, sintetizzando miti individuali e immaginario collettivo. 

In mostra un’unica opera: un putto, al cui alluce appare aggrappato uno scorpione, mani agli occhi nel gesto del cannocchiale per focalizzare la visione, reinterpreta in un’immagine estremamente contemporanea l’iconografia classica del bambino nudo, con riferimenti che ricorrono nella storia dell’arte e che vanno dalla statuaria romana ai grandi affreschi barocchi.

Nella rappresentazione del putto concepita dall’artista si fondono arte e mito, scienza e astrologia: il suo gioco allegro è funestato dalla minaccia dell’animale velenoso, che secondo la mitologia greca aveva ucciso il cacciatore Orione a causa della sua tracotanza, dove lo scorpione è simbolo dell’ignoto e finanche della morte, allegoria del mistero e dell’occulto.

Per tutte le informazioni potete visitare il sito ufficiale del MAXXI.

Ph. credit: Mark Peckmezian

Il MAXXI di Roma dedica una mostra a Enzo Cucchi, esponente della Transavanguardia
Il MAXXI di Roma dedica una mostra a Enzo Cucchi, esponente della Transavanguardia


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER