A Palazzo Blu di Pisa si racconta il viaggio di Marco Polo attraverso le fotografie di Yamashita


Il viaggio di Marco Polo attraverso le fotografie di Michael Yamashita in mostra a Palazzo Blu di Pisa. In collaborazione con National Geographic.

A Palazzo Blu di Pisa è in corso fino all’1 luglio 2018 la mostra  "Il viaggio di Marco Polo nelle fotografie di Michael Yamashita".

Attraverso uno dei più grandi fotografi di National Geographic, i visitatori possono immergersi nei luoghi esplorati da Marco Polo: immagini, video e racconti che permettono di far rivivere il celebre viaggio che Marco Polo intraprese da Venezia fino all’estremo Oriente sulla via della seta.

Yamashita ha ripercorso per National Geographic le orme di quest’ultimo portando a compimento un reportage durato anni.

Più di settanta fotografie, immagini in movimento, testi esplicativi, mappe, racconti audio e oggetti provenienti dai luoghi esplorati da Marco Polo sono esposti nelle sale di Palazzo Blu ed è stata evidenziata in particolare la figura di Rustichello da Pisa, a cui si deve la stesura de Il Milione grazie ai racconti di Marco Polo.

La rassegna è curata da Marco Cattaneo ed è realizzata per Fondazione Palazzo Blu da National Geographic con il contributo di Fondazione Pisa e del Museo nazionale d’arte orientale Giuseppe Tucci.

Per informazioni: www.palazzoblu.it

Orari: Da lunedì a venerdì dalle 10 alle 19; sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 20. 

Biglietti: Intero 6 euro, ridotto 4 euro.

A Palazzo Blu di Pisa si racconta il viaggio di Marco Polo attraverso le fotografie di Yamashita
A Palazzo Blu di Pisa si racconta il viaggio di Marco Polo attraverso le fotografie di Yamashita


Acquista il nostro libro Cronache dal mondo dell'arte 2020
Tutto il 2020 in un libro di 430 pagine con 60 fotografie a colori, in una selezione di 60 articoli scelti dalla redazione di Finestre sull'Arte.
CLICCA QUI
PER INFORMAZIONI



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER