Torino, un prezioso disegno di Francesco Salviati presentato per la prima volta al pubblico dalla Fondazione Accorsi-Ometto


Dal 31 ottobre 2019 al 12 gennaio 2020, la Fondazione Accorsi-Ometto di Torino presenta per la prima volta al pubblico un prezioso disegno di Francesco Salviati.

La Fondazione Accorsi-Ometto di Torino, in occasione delle celebrazioni leonardiane del 2019, esporrà, per la prima volta al pubblico, un disegno recentemente entrato nelle proprie collezioni: l’Allegoria dell’Arno di Francesco Salviati (Firenze, 1510 - Roma, 1563).

La morte di Leonardo, avvenuta nel 1519, fu tra gli eventi che segnarono l’inizio del periodo storico detto “Manierismo”. La creatività e la capacità tecnica del maestro toscano passarono in eredità ai più importanti artisti del Cinquecento fiorentino, i quali seppero coltivare l’arte del disegno, facendone uno strumento di autopromozione sociale.

Tra i più famosi, vi fu sicuramente Francesco de’ Rossi, detto Il Salviati, che, tra il 1543 e il 1545, dipinse, su committenza di Cosimo I de Medici, la Sala delle Udienze di Palazzo Vecchio, con le Storie di Furio Camillo. Un ciclo la cui complessità iconografica è testimoniata dai molti disegni preparatori, tra i quali proprio quello per l’Allegoria dell’Arno.

Questo evento diventa così un’occasione speciale per capire lo stretto legame esistente tra disegno e decorazione, tra idea ed esecuzione in un periodo importante della storia italiana quale fu il Rinascimento.

Si potrà amirare l’Allegoria dell’Arno dal 31 ottobre 2019 al 12 gennaio 2020. Per tutte le informazioni potete visitare il sito ufficiale della Fondazione.

Nell’immagine: un particolare dell’Allegoria dell’Arno di Francesco Salviati

Fonte: comunicato

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraDopo Leonardo. Francesco Salviati e il disegno nella Firenze del Cinquecento
CittàTorino
SedeFondazione Accorsi-Ometto
DateDal 31/10/2019 al 12/01/2020
ArtistiFrancesco Salviati
TemiCinquecento

Torino, un prezioso disegno di Francesco Salviati presentato per la prima volta al pubblico dalla Fondazione Accorsi-Ometto
Torino, un prezioso disegno di Francesco Salviati presentato per la prima volta al pubblico dalla Fondazione Accorsi-Ometto


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Grande fotografia a Milano, al Museo Diocesano si ricostruisce la prima mostra di Magnum, da Capa a Cartier-Bresson
Grande fotografia a Milano, al Museo Diocesano si ricostruisce la prima mostra di Magnum, da Capa a Cartier-Bresson
Il libro è come un bozzolo di farfalla. A Lugano la personale di Peter Wüthrich
Il libro è come un bozzolo di farfalla. A Lugano la personale di Peter Wüthrich
A Chiasso la prima antologica di Francesco Vella
A Chiasso la prima antologica di Francesco Vella
A Roma una monografica su Medardo Rosso e il suo rapporto con l'antico, a Palazzo Altemps
A Roma una monografica su Medardo Rosso e il suo rapporto con l'antico, a Palazzo Altemps
A Torino esposte, per la prima volta in Italia, le fotografie a colori di Robert Capa
A Torino esposte, per la prima volta in Italia, le fotografie a colori di Robert Capa
Tre mostre in arrivo agli Uffizi: ecco il programma completo
Tre mostre in arrivo agli Uffizi: ecco il programma completo