A Siena parte la mostra Librartis: 104 artisti propongono diverse visioni del libro


Alla Fototeca Briganti di Siena via alla mostra ’Librartis’, mostra che coinvolge 104 artisti che propongono una personale visione estetica e concettuale del libro.

Il 19 marzo parte la mostra “Librartis”, un’esposizione di singolari manufatti di centoquattro artisti di varie nazionalità che propongono una personale visione estetica e concettuale del libro.
Nata a Siena sei anni fa da un’idea di Fabio Mazzieri, che ne è anche curatore, “Librartis” sarà allestita presso la Biblioteca e Fototeca Giuliano Briganti che si trova nel Museo di Santa Maria della Scala.

Il direttore del museo, Daniele Pitteri, ha dichiarato: “è un grande piacere inaugurare gli eventi legati al centenario della nascita del professor Giuliano Briganti (1918-1992) con la mostra ’Librartis’. Partita da Siena nel 2012, l’esposizione rientra in città, dopo un lungo viaggio per il mondo, mostrando come il libro, snaturato dalla sua consueta funzione, diventa un’opera d’arte universale grazie alle sensibilità e alle interpretazioni degli artisti”.

Mazzieri, invece, ha spiegato: "per partecipare al progetto Librartis, gli inviti sono stati rivolti inizialmente agli artisti del nostro territorio e, successivamente estesi a tutta Italia; ma ormai le amicizie artistiche sono internazionali e molte hanno inviato i loro libri dall’ Argentina, Cina, Colombia, Corea del Sud, Costa Rica, Francia, Georgia, Marocco, Messico, Svizzera e Stati Uniti d’America".
La mostra trae ispirazione dal concetto di libro d’arte, che è andato affermandosi con le avanguardie storiche del Novecento, in particolar modo in Italia con il Futurismo e in Europa con il Dadaismo, sono stati creati questi libri-oggetto. Si presentano come degli unicum e si rivelano come pitture e segni grafici, ora come sculture o elementi dall’identità ibrida che non prediligono più la trasmissione di un sapere, ma la condivisione di un’idea, di una intuizione, di una storia personale.

Libri di artisti eterogenei che hanno estromesso ogni regola nei confronti del libro, dove la carta stampata non è più la protagonista indiscussa ma altri materiali le si affiancano: dalla stoffa al metallo, dal gesso alla colla, dalla sabbia al tufo, dal legno, al marmo, alla plastica. Libri che potranno anche essere sfogliati e letti, osservati e toccati, per poterne percepire la valenza materica.

La mostra è visitabile da lunedì a giovedì dalle 10 alle 13. Nei giorni martedì e giovedì è visitabile anche dalle 15 alle 17.
Per tutte le informazioni potete telefonare al numero 0577 534562 oppure visitare il sito fototeca.briganti@comune.siena.it.

A Siena parte la mostra Librartis: 104 artisti propongono diverse visioni del libro
A Siena parte la mostra Librartis: 104 artisti propongono diverse visioni del libro


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER