Il Museo del Vetro di Murano rende un grande omaggio a Livio Seguso


Fino al 12 aprile 2020, il Museo del Vetro di Murano propone un grande omaggio a Livio Seguso, maestro muranese del vetro contemporaneo.

Fino al 12 aprile 2020, presso il Museo del Vetro di Murano, è in corso la mostra che rende omaggio a Livio Seguso (Murano, 1930), grande maestro muranese del vetro contemporaneo

L’esposizione, dal titolo Livio Seguso. In principio era la goccia, presenta le opere dell’artista di fama internazionale: capolavori che testimoniano la sua altissima qualità creativa, in cui il vetro dialoga con altri materiali in modo innovativo. 

Seguso è stato un pioniere, fin dagli anni Settanta, nell’uso del vetro come mezzo espressivo per l’arte e tuttora prosegue la sua attività con nuove proposte; ha iniziato molto presto a lavorare con il vetro, affascinato dall’inesauribile incanto di questo materiale.

Ha partecipato alla 36° Biennale di Venezia nel 1972, ma la sua produzione artistica ha raggiunto l’apice verso la fine del decennio, abbandonando ogni retaggio della tradizione muranese per dedicarsi solo al cristallo puro. Le sue opere sono immagini di luce che diventano quasi forme oniriche; successivamente, al vetro aggiunge altri materiali, quali l’acciaio, la pietra, marmi e graniti e infine il legno. 

Finora ha partecipato a centocinquanta esposizioni in Italia e nel mondo, tra personali e collettive, tra cui la 42° Biennale di Venezia nel 1986 e ad Arte Laguna nel 1995. Fra le sue più significative mostre personale si ricordano quella di Ca’ Pesaro – Galleria internazionale d’arte moderna nel 1980, di Palazzo Ducale di Mantova nel 1981, del  Castello Sforzesco di Milano nel 1982, della Galleria Nazionale di Praga nel 1984, della Casa dei Carraresi a Treviso nel 2007, del National Museum of History a Taiwan nel 2008, e della grande mostra del 2014 all’Ukai Museum di Hakone, a Tokyo, dove ha presentato sculture inedite, pitture e disegni. Nel 2015 Livio Seguso ha ricevuto il Premio “Glass in Venice” alla carriera, assegnato dalla Fondazione Musei Civici di Venezia e dall’Istituto Veneto di Scienze, Lettere e Arti.

La rassegna è curata da Chiara Squarcina. 

Per info: museovetro.visitmuve.it

Orari: Fino al 31 marzo dalle 10.30 alle 16.30; dall’1 aprile dalle 10.30 alle 18.

 

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraLivio Seguso. In principio era la goccia
CittàMurano
SedeMuseo del Vetro
DateDal 15/10/2019 al 12/04/2020
ArtistiLivio Seguso
TemiNovecento

Il Museo del Vetro di Murano rende un grande omaggio a Livio Seguso
Il Museo del Vetro di Murano rende un grande omaggio a Livio Seguso


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Dopo Caravaggio: a Prato una mostra sul Seicento napoletano in due collezioni toscane
Dopo Caravaggio: a Prato una mostra sul Seicento napoletano in due collezioni toscane
Palazzo Vecchio accoglie il Muro Occidentale o del Pianto di Fabio Mauri
Palazzo Vecchio accoglie il Muro Occidentale o del Pianto di Fabio Mauri
Aligi Sassu illustra i Promessi Sposi di Alessandro Manzoni: una mostra a San Benedetto del Tronto
Aligi Sassu illustra i Promessi Sposi di Alessandro Manzoni: una mostra a San Benedetto del Tronto
L'amore è trasparente: mostra collettiva a Rapolano Terme
L'amore è trasparente: mostra collettiva a Rapolano Terme
In arrivo una mostra a Roma per raccontare la raccolta Wurts e il collezionismo internazionale
In arrivo una mostra a Roma per raccontare la raccolta Wurts e il collezionismo internazionale
In mostra a Bologna lo zoo di carta, collezione ante litteram di figurine del Settecento
In mostra a Bologna lo zoo di carta, collezione ante litteram di figurine del Settecento