Looking for Monna Lisa: a Pavia una mostra diffusa su Leonardo da Vinci che approfondisce i legami dell'artista con la città


Dal 24 novembre 2019 al 29 marzo 2020, Pavia ospita la mostra ’Looking for Monna Lisa. Misteri e ironie attorno alla più celebre icona pop’.

Una mostra diffusa e immersiva in diversi spazi della città di Pavia: si tratta di Looking for Monna Lisa. Misteri e ironie attorno alla più celebre icona pop, a cura di Valerio Dehò, esposta dal 24 novembre 2019 al 29 marzo 2020 nelle più importanti sedi dedicate all’arte della città. La rassegna celebra il quinto centenario della morte di Leonardo da Vinci, approfondisce il legame del genio fiorentino con la città e indaga sui misteri e sulle leggende che riguardano la celebre figura della Monna Lisa.

Gli scenari dell’esposizione, promossa e organizzata dal Comune di Pavia con il sostegno della Fondazione Banca del Monte di Lombardia e di Confindustria Pavia e con il patrocinio della Camera di Commercio di Pavia, saranno Santa Maria Gualtieri, Spazio Arti Contemporanee del Broletto, Castello Visconteo e Piazza del Municipio con opere d’arte contemporanea, installazioni multimediali e realtà virtuale site specific, il tutto accomunato dal rapporto imprescindibile con il passato, con la storia e con il grande Maestro.

Per tutte le informazioni potete visitare il sito ufficiale di Vivi Pavia.

Looking for Monna Lisa: a Pavia una mostra diffusa su Leonardo da Vinci che approfondisce i legami dell'artista con la città
Looking for Monna Lisa: a Pavia una mostra diffusa su Leonardo da Vinci che approfondisce i legami dell'artista con la città


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER