La Pinacoteca Nazionale di Bologna apre una mostra dedicata a Luciano De Vita


La Pinacoteca Nazionale di Bologna rende omaggio a Luciano De Vita (Ancona, 1929 - Bologna, 1922) dedicandogli una mostra aperta dal 22 gennaio al 23 febbraio 2020, intitolata semplicemente Luciano De Vita.

La rassegna, promossa dall’Accademia di Belle Arti di Bologna e curata da Silvia Evangelisti, intende riunire in un unico luogo le diverse attitudini di De Vita, testimoniandone la straordinaria forza creativa nella pittura, nella scultura, nella scenografia e, naturalmente, nell’incisione, medium del quale l’artista d’origini marchigiane è stato uno dei maggiori interpreti della seconda metà del Novecento in Italia. Si esporranno una ventina di dipinti anche di grandi dimensioni (e qualche disegno), diverse sculture, un corpus di incisioni sia in bacheche che appese, i quattro libri d’artista realizzati nella sua vita (per la libreria Palmaverde di Roberto Roversi) e ricchi materiali per il teatro come costumi, bozzetti, maquette.

Con la mostra esce un catalogo con presentazione di Enrico Fornaroli e saggi di Silvia Evangelisti, Pietro Lenzini, Cataldo Serafini, Maria Agata Amato e Anna Maria Stanghellini. La mostra è a ingresso gratuito.

Per tutte le informazioni potete visitare il sito ufficiale della Pinacoteca di Bologna.

La Pinacoteca Nazionale di Bologna apre una mostra dedicata a Luciano De Vita
La Pinacoteca Nazionale di Bologna apre una mostra dedicata a Luciano De Vita


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER