Marc Chagall. Le favole ed altre storie in mostra a Recanati


Dal 5 luglio al 30 settembre 2018 a Recanati sarà allestita la mostra Marc Chagall. Le favole ed altre storie.

Il museo civico di Villa Coloredo Mels di Recanati ospita dal 5 luglio al 30 settembre 2018 la mostra "Marc Chagall. Le favole ed altre storie" curata da Andrea Pontalti. 

Sarà esposta una selezione di opere dell’artista russo: venti acqueforti raffiguranti "Le Favole" di La Fontaine. Chagall iniziò a illustrare le favole dello scrittore nel 1927 a Parigi, su richiesta del mercante d’arte Voillard. Queste rappresentano grandi temi della vita, come l’amore, la morte e la follia umana.

Presenti inoltre due opere raramente esposte provenienti da una collezione privata italiana: si tratta di "Re David suona la cetra“ e ”Musicien et danseuse".

La mostra rientra nell’ambito del programma "Recanati verso l’Infinito": mostre ed eventi che si succederanno per celebrare i duecento anni dalla scrittura e pubblicazione de L’Infinito di Leopardi.

L’esposizione è organizzata dalla Società Sistema Museo in collaborazione con The Art Company e con il patrocinio del Comune di Recanati. 

Per info: www.infinitorecanati.it

Orari: Luglio e agosto tutti i giorni dalle 10 alle 19; settembre dal martedì alla domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

Biglietti: Biglietto unico mostra e circuito Recanati Musei intero 10 euro, ridotto 7 euro, ridotto 5 euro per possessori di Recanati Card.

Immagine: Marc Chagall, Musicien et danseuse.

Marc Chagall. Le favole ed altre storie in mostra a Recanati
Marc Chagall. Le favole ed altre storie in mostra a Recanati


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER