A Milano sono in mostra le architetture iperrealiste di Matteo Galvano fatte con la penna biro


È in corso fino all’8 settembre 2019 presso Interface HUB/ART, Milano, la mostra architAMORfosi di Matteo Galvano, una rassegna a cura di Roberta Macchia e Greta Zuccali che offre una nuova lettura degli spazi urbani partendo dall’analisi degli elementi di carattere architettonico. La mostra è realizzata con il supporto di Interface Facility Management.

Matteo Galvano è un artista comasco noto per la tecnica pittorica con la penna biro che gli ha permesso di sviluppare la capacità di modulare l’infinita gamma dei grigi fino al nero più vellutato. La sua opera, caratterizzata da nitidezza e chiarezza visiva, ha come fulcro lo studio degli elementi architettonici incontrati durante i suoi viaggi. Da questo studio nasce nel 2014 la serie architAMORfosi (presentata ufficialmente presso il Padiglione Italia durante l’EXPO 2015) in cui, attraverso disegni realizzati in bianco e nero, Galvano riscrive con il segno della “biro” la sua personale visione dell’architettura urbanistica, suggerendoci nuove coordinate spazio-temporali.

Per tutte le informazioni potete visitare il sito ufficiale di Interface HUB/ART.

A Milano sono in mostra le architetture iperrealiste di Matteo Galvano fatte con la penna biro
A Milano sono in mostra le architetture iperrealiste di Matteo Galvano fatte con la penna biro


Acquista il nostro libro Cronache dal mondo dell'arte 2020
Tutto il 2020 in un libro di 430 pagine con 60 fotografie a colori, in una selezione di 60 articoli scelti dalla redazione di Finestre sull'Arte.
CLICCA QUI
PER INFORMAZIONI



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER